Ciena ha annunciato di aver raggiunto un importante traguardo grazie alla dimostrazione della prima vera trasmissione ottica da 100G su singola lunghezza d’onda.

La demo è avvenuta in occasione dello SC08 – Supercomputing Conference – di fine Novembre.
Grazie alle competenze di Ciena nelle tecnologie ottiche e all’impegno di Caltech – California Institute of Technology – nei confronti degli sviluppi in tema di metodi distributed computing ad alte prestazioni, la dimostrazione live ha dato vita a una connettività da 100 Gbps tra un gruppo di computer che hanno utilizzato una singola lunghezza d’onda.

Ciena 100G
Ciena 100G

Diversamente dai test 100G precedenti che integravano due segnali ottici da 40G o dieci segnali ottici da 10G inversamente multiplati, la dimostrazione di Ciena e Caltech ha permesso la prima vera trasmissione dati da 100G su una singola lunghezza d’onda, attraverso 80 km. di fibre ottiche.
Ciena ha combinato elettricamente dieci segnali Ethernet (GbE) da 10 Gigabit provenienti dagli switch dello stand Caltech in una singola lunghezza d’onda per trasmetterli attraverso la piattaforma Ciena Advanced Services CN 4200 RS FlexSelect e poi riportare allo stand Caltech i dieci segnali separati da 10 GbE. La trasmissione ha registrato una velocità reale di linea di 112 Gbps e un vero carico strutturato OTN di 100 Gbps con l’utilizzo di EFEC (enhanced forward error correction).

Inoltre, grazie all’interoperabilità di tecnologie di switching leader e all’utilizzo di FDT, un’applicazione TCP sviluppata da Caltech, oltre un petabyte (un milione di gigabyte) di dati – equivalenti circa alla capienza complessiva di 125.000 Dvd – è stato trasferito nell’arco di 12 ore.

Nelle applicazioni del mondo reale, in cui sono coinvolti collegamenti bi-direzionali (una lunghezza d’onda da 100G in ogni direzione), la capacità massima per il flusso dati in entrambe le direzioni è di 200G. In tale contesto di modello bi-direzionale la dimostrazione ha raggiunto una media di carico di 191 Gbps durante le 12 ore di trasmissione, come verificato e misurato dall’applicazione TCP di Caltech.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum