Nella giornata di oggi, Blackberry ha rilasciato un aggiornamento per l’app della fotocamera del Priv, che porta con se diverse novità: introduzione della modalità widescreen 16:9, introduzione degli indicatori che segnalano l'attivazione o meno dell'HDR, introduzione degli indicatori che segnalano condizioni di scarsa luminosità, miglioramento della velocità di scatto.

Insomma, un aggiornamento corposo che comincia a migliorare uno dei "difetti" che erano stati riscontrati in questo Priv, ovvero il fatto che l'app della fotocamera creata da Blackberry fosse troppo scarna in termini di funzioni e interfaccia.
In tal senso, la mossa dell'azienda canadese di pubblicare le applicazioni di sistema sul Play Store semplifica notevolmente le procedure di aggiornamento e permette di velocizzare tutto il processo volto a migliorare le applicazioni stesse.

Fotocamera del Blackberry Priv
Fotocamera del Blackberry Priv

In ogni caso, Blackberry continua a dimostrare quanto il Priv sia fondamentale per le proprie strategie future, per un 2016 in cui l'azienda compirà definitivamente la migrazione verso Android abbandonando il Blackberry OS, un sistema operativo dalle ottime potenzialità ma arrivato purtroppo in ritardo sul mercato.
Una mossa, questa del passaggio ad Android, agognata da tempo da parte dell'opinione pubblica, visto che il robottino verde viene visto come l'unica concreta ancora di salvezza per un'azienda che rischia ancora di scomparire dal mercato.

Ad oggi le vendite del Priv non sono elevate, si parla di poco più di 50.000 unità, ma sicuramente rappresentano un primo passo concreto per Blackberry verso la strada del rilancio, che passerà inevitabilmente nella produzione di smartphone equipaggiati con Android e che dovranno essere caratterizzati da un elevato rapporto qualità/prezzo, un pò quello che sta mancando al Blackberry Priv, lanciato sul mercato ad un prezzo troppo alto.

Come sempre, però, sarà il tempo a darci una risposta concreta sul futuro di Blackberry.