Ieri, presso l’Auditorium della Casa dello Studente del Politecnico di Milano, si  è tenuta la conferenza “Mobile Revolution – La nuova ondata delle applicazioni mobili”, organizzata in collaborazione con l’Osservatorio della School of Management del Politecnico di Milano, in cui si è discusso del grande valore e delle opportunità offerte dallo sviluppo di applicazioni in ambito mobile.

Da qualche tempo la crescita della telefonia mobile nei paesi a mercato più maturo è trascinata da due fenomeni correlati: l’interesse degli acquirenti verso gli smartphone e la diffusione delle applicazioni per piattaforme mobili. I potenziali acquirenti si dimostrano sempre più ben disposti all’acquisto di uno smartphone, proprio grazie all’enorme potenziale offerto dalle applicazioni mobili, in grado di fornire all’utente, in tempo reale, news da tutto il mondo, informazioni utili, sistemi per ottimizzare il proprio lavoro, ma anche giochi, musica e intrattenimento in genere. Fattore decisivo per l'affermarsi delle applicazioni mobili è stata la realizzazione, da parte dei fornitori, di negozi virtuali, i cosiddetti storefront, che costituiscono il canale di vendita e distributivo per gli sviluppatori, la cui mancanza per anni aveva frenato il decollo del mondo “mobile” evoluto.

Research In Motion (RIM) ha lanciato il proprio storefront per le applicazioni mobili nel marzo 2009 con il nome BlackBerry App World. Il negozio virtuale BlackBerry, che tra gli storefront mobile è quello che detiene il sistema di revenue share più vantaggioso sul mercato delle applicazioni (con un rapporto 80/20%), è solo il punto di arrivo, e di partenza, di una strategia di business che ha avuto, fin dalla sua nascita, il suo centro nelle applicazioni. Grazie alla piattaforma BlackBerry, è stato infatti possibile creare un intero ecosistema di applicazioni utili sia in ambito business che consumer, grazie al quale il BlackBerry App World conta già migliaia di applicazioni disponibili per i propri utenti, divise in diverse categorie: dalla produttività personale ai giochi, dalle applicazioni per la produttività aziendale all’entertainment, il meteo, la musica e i viaggi.
Una buona parte di queste applicazioni sono state sviluppate dai partner del BlackBerry ISV (Independent Software Vendor) Alliance Program, ovvero il programma di RIM che raccoglie più di 1.000 sviluppatori di software indipendenti in tutto il mondo, che creano e distribuiscono applicazioni per piattaforma BlackBerry già da diversi anni. Ultimamente RIM ha reso gratuito l’accesso al programma oltre che più semplice la registrazione per tutte le software house che intendano farne parte.

Il premio dedicato alle migliori applicazioni italiane per BlackBerry App World
Nell’intento di diffondere la conoscenza delle opportunità offerte dalle applicazioni in ambito mobile, RIM Italia ha istituito un contest che mira a stimolare gli esponenti italiani del mondo dello sviluppo software a cimentarsi in questo nuovo, interessante, campo di applicazioni. Le iscrizioni sono aperte a tutti gli studenti universitari, ai centri di ricerca scientifica, alle piccole software house (con un fatturato annuo inferiore a 5 milioni di euro) e agli sviluppatori indipendenti italiani.

Oltre ad un primo premio dedicato alla migliore applicazione in assoluto, le categorie premiate saranno tre:
– Professionale e Produttività (News & Weather, Personal Finance & banking, Productivity & Utilities, Professional & Business)
– Viaggi, Turismo e Cultura (Maps & Navigation, Reference & eBooks, Travel)
– Multimedia e Entertainment (Entertainment, Games, Music & Video, Personal Health & Wellness, Social Networking & Sharing, Sports & Ricreation)

La giuria sarà composta da 4 rappresentanti:
– Un manager di Research In Motion Italia (per la valutazione delle qualità commerciali delle applicazioni)
– Un responsabile IT di Research In Motion Italia (per la valutazione delle qualità puramente tecniche delle applicazioni)
– Un esponente dei media italiani (per la valutazione delle qualità funzionali delle applicazioni)
– Un esperto di comunicazione e social networking (per la valutazione delle qualità comunicative e sociali delle applicazioni)

I vincitori di ogni singola categoria riceveranno uno smartphone BlackBerry, la possibilità di caricare gratuitamente la propria applicazione su BlackBerry App World, ampia visibilità tra gli Highlight del servizio per i primi tempi, oltre al supporto allo sviluppo di nuove applicazioni per BlackBerry App World.
L’inizio del contest è previsto per il 23 novembre 2009, data in cui sarà possibile iniziare ad inviare le proprie creazioni; la chiusura ufficiale è prevista per il 28 febbraio 2010. Infine, a metà aprile 2010 sarà indetta la cerimonia di premiazione delle migliori applicazioni, pervenute entro la data stabilità.
Per avere informazioni, leggere il regolamento ufficiale ed inviare le applicazioni che partecipano al concorso, bisogna fare riferimento all’indirizzo email premioblackberry@encanto.biz