Apple ha annunciato la dismissione di Beats Updater, il sistema software che consentiva agli utenti di aggiornare il firmware delle proprie cuffie e degli speaker Bluetooth, in favore degli aggiornamenti over-the-air (OTA).

Apple dismette Beats Updater in favore degli aggiornamenti OTA

Beats Updater consentiva agli utenti di collegare il proprio prodotto a marchio Beats direttamente alla porta USB del proprio computer per verificare la disponibilità degli aggiornamenti del firmware online, ma considerata la crescente tendenza di Apple a fornire aggiornamenti in stile iOS ed iPadOS, l’azienda ha deciso di uniformare il processo degli update anche alla sua controllata, mettendo fuori uso così il precedente servizio.

Beats Updater sarà ancora utilizzabile con i seguenti prodotti, con Apple che ha affermato che non saranno però disponibili nuove versioni in futuro:

  • Beats Solo2 Wireless
  • Beats Studio Wireless
  • Powerbeats 2 Wireless
  • Beats Pill 2.0
  • Powerbeats
  • Powerbeats Pro
  • Powerbeats 3 Wireless
  • Solo Pro
  • Beats Solo3 Wireless
  • Beats Studio 3 Wireless
  • BeatsX

Se avete una delle cuffie o degli auricolari Beats elencati di seguito invece, associandoli con il vostro iPhone, iPad o iPod touch sarà possibile aggiornarli automaticamente. Se disponete di un dispositivo Android, sarà necessario scaricare l’app Beats per Android dal Google Play Store e procedere all’aggiornamento del firmware:

  • Powerbeats
  • ‌Powerbeats Pro‌
  • Powerbeats 3 Wireless
  • Solo Pro
  • Beats Solo3 Wireless
  • Beats Studio3 Wireless
  • Beats X

Apple ha recentemente rilasciato i nuovi aggiornamenti del firmware per gli AirPods di seconda generazione, gli AirPods Pro e per Powerbeats, ‌Powerbeats Pro‌ e Solo Pro. Il nuovo firmware aggiunge il supporto per la commutazione automatica su iOS 14, iPadOS 14, macOS Big Sur o versioni successive. Oltre alla commutazione automatica, gli AirPods Pro hanno ottenuto anche una nuova funzionalità denominata “audio spaziale”.

Fonte:macrumors.com