Barack Obama, il primo afro-americano a conquistare la Casa Biaca, dovrà dire addio al suo tanto amato BlackBerry.
Durante tutta la campagna elettorale Barack Obama ha utilizzato il BlackBerry per leggere e inviare e-mail, documenti e memorandum, ma nei prossimi mesi la situazione sarà differente.

Quando Obama si insedierà ufficialmente come 44° Presidente degli Stati Uniti il 20 gennaio 2009, non potrà utilizzare più il blackberry, per una serie di motivi di trasparenza e di sicurezza.
Va tenuto presente che qualsiasi forma di corrispondenza del Presidente va conservata, per essere resa accessibile al pubblico o agli storici. Inoltre, i giudici possono richiedere i messaggi presidenziali, di qualsiasi genere.
Ma c’è anche un altro aspetto da non sottovalutare: qualche malintenzionato (hacker) potrebbe intercettare e leggere la posta inviata e ricevuta sullo smartphone.

Un brutto colpo per quello che può essere considerato il presidente degli Stati Uniti più 'high-tech', basti pensare che gli americani ritroveranno i tradizionali messaggi radiofonici del sabato noti come "chiacchierate al caminetto" (fireside chat) non più soltanto via radio, ma anche via You Tube.

Barack Obama
Barack Obama