Iniziamo oggi la giornata con una notizia che non ci saremmo mai aspettati di riportarvi. Alzi la mano chi non conosce “Baby Shark”. Esattamente, la canzone per bambini più famosa degli ultimi anni diventa il video di YouTube più visto di tutti i tempi. Attenzione però: sembra che il successo di questa iconica melodia sia ancora destinato a durare a lungo. Preparate le vostre orecchie.

Baby Shark: sì, la state ascoltando anche a casse spente

“Baby Shark” ha ora superato i 7,043 miliardi di visualizzazioni. Avete letto bene: la canzone preferita dai bambini di tutto il globo è al tempo stesso, la canzone più odiata dai genitori di tutto il pianeta. La leggenda narra che vi siano famiglie che, in questi mesi di pandemia, hanno ascoltato per 15 ore di fila la canzone per la gioia dei loro bambini.

Se ci pensate, Baby Shark è più iconica di “I’m Gonna Be (500 miles)” del duo “The Proclaimers”, la canzone più stressante di sempre. Se non avete colto la citazione e il riferimento a “How I Met Your Mother” vi meritate un non-stop di Baby Shark per 48 ore.

Sono passati più di tre anni da quando “Despacito” di Luis Fonsi e Daddy Yankee hanno ottenuto il primato su YouTube come “video più visto di sempre”. Ricordate l’estate 2017? L’unica cosa bella di quel periodo erano i video di The Jackal che prendevano in giro quella canzone. Ma la canzone (con relativo video) del gruppo Pinkfong è riuscita a battere tutti i record.

Per favore, non riprodurlo. Per favore, non riprodurlo“, grida una mamma in preda al panico dall’altra parte della stanza. Il bambino di tre anni, che riesce già ad adoperare YouTube, ha appena premuto “Play”. Troppo tardi, Baby Shark si attiva e si riproduce nel nostro cervello anche con le casse del computer spente.

Quello che potrebbe sorprendervi è quanto drammaticamente “Baby Shark” abbia scalato le classifiche. Ad aprile infatti, il video aveva avuto solo 2,5 miliardi di visualizzazioni e da allora è apparentemente aumentato del 181%. Anche se “Despacito” è riuscito a stare al passo con “Baby Shark” fino a raggiungere i 7,04 miliardi di visualizzazioni, lo stesso non è stato valido per gli altri successi dell’industria discografica nello stesso periodo:

  • “Shape of You” di Ed Sheeran ha ottenuto meno di un miliardo di visualizzazioni a 5,05 miliardi;
  • “See You Again” di Wiz Khalifa è passato da 4 miliardi a 4,8 miliardi;
  • “Uptown Funk” è passato solo da 3.5B a 3.99B;
  • “Gangnam Style” di Psy è passato da 3,3 miliardi a 3,8 miliardi.

Quali sono i video di YouTube alla quinta e alla sesta posizione della classifica? Altre canzoni per bambini, of course.

Masha e Orso” ha 4,4 miliardi di visualizzazioni e “Johny Johny Yes Papa” ha 4,15 miliardi.  Sulla base di ciò, vi consigliamo di stare alla larga da quest’ultimo per la vostra sanità mentale.

E se questo grafico emerso in rete in merito al successo di Baby Shark non vi spaventa, sappiate che la canzoncina della famiglia di squali più famosa di sempre non ha ancora raggiunto il suo apice. Sì, ci aspettano ore ed ore di “Daddy Shark tututututtu, Mamy Shark tututututu, baby Shark!” all’orizzonte… Ad ogni modo, stiamo ancora parlando di “Baby Shark”. Basta, che Dio ci aiuti.

Fonte:The Verge