Il già affollato mercato degli smartphone si arricchirà presto di un nuovo brand. Il prossimo 14 luglio, infatti, ZTE terrà un evento a New York durante il quale lancerà Axon, un nuovo marchio di cellulari, e il suo primo device.

Questo nuovo brand tuttavia camminerà sulle proprie gambe: tra le due società apparentemente non c’è alcune legame, anzi sembra quasi che ZTE non voglia apparire nelle veci di proprietario o finanziatore del progetto Axon. Non c’è stato infatti alcun annuncio ufficiale da parte della società cinese, anche se qualcuno ha fatto comunque delle indagini e ha scoperto che la sede legale di Axon si trova negli uffici di ZTE e che ZTE, tra il 2012 e il 2015, è stata la società proprietaria del dominio AxonPhone.com (prima che aprisse). Per di più, il codice del sito stesso contiene molte volte la parola “zte”.

Axon Phone
Axon Phone

Del primo smartphone Axon non si conosce ancora il nome – ad esso per il momento ci si riferisce semplicemente come "Axon Phone". Le poche informazioni a riguardo si possono dedurre dal sito ufficiale, su cui è stato anche lanciato un concorso, intitolato “You Wish Contest”, che permette di vincere 10.000 dollari (o un apparecchio) suggerendo all’azienda tecnologie innovative da integrare nei prossimi smartphone.

Molto probabilmente l’Axon Phone sarà un apparecchio premium, o comunque di alto profilo, dal momento che integrerà 4 GB di RAM ed avrà una fotocamera posteriore con doppio flash e doppia lente, in grado di girare filmati alla risoluzione 4K e di permettere all’utente di modificare il focus della foto dopo che è stata scattata, un po’ come avviene per gli scatti della Lytro Camera. La tecnologia di riconoscimento delle espressioni che è stata abbinata alla fotocamera frontale, inoltre, dovrebbe permettere all’utente di scattarsi dei selfie con un semplice sorriso. Per il suono Axon ha pensato poi di sfoggiare qualità Hi-Fi sia nella registrazione che nel playback dei file audio.

Si mormora anche che batteria e processore saranno altre due caratteristiche di primo livello, ma sono solo voci. Persino sull’OS per il momento ci sono solo supposizioni: si dovrebbe trattare di Android Lollipop in una forma iper-semplificata, cioè con pochissime modifiche, ma molto simile a quella base rilasciata da Google.

Lo smartphone Axon – destinato per il momento al solo mercato statunitense – sarà offerto alla clientela in tre colori: Chromium Silver, Phthalo Blue e Ion Gold. Ancora però non si conosce il prezzo ufficiale di vendita, sul sito non è scritto, forse la società vuole mantenere il segreto sino al momento del lancio. Qualcuno suppone che non sarà più alto di 450 dollari (sbloccato), ma non sappiamo se sarà venduto agli utenti direttamente dal sito, dunque senza piani tariffari abbinati, o se invece Axon/ZTE preferirà il canale degli operatori di telefonia mobile americani; magari saranno seguite entrambe le strade.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum