È fissata per oggi la riunione del Comitato dei
ministri, che avrà il compito di dare il via libera al bando di gara
per le cinque licenze di telefonia mobile UMTS. Una
delle novità dell'ultima ora, destinata a far parlare, sarà la
regolamentazione di quelle che sono state definite le ‘partecipazioni plurime',
per impedire ai soci di un consorzio di essere presenti alla gara in più
di una cordata.

Con questa disciplina si dovrebbero evitare i conflitti
e le posizioni di controllo che si verrebbero a creare nel caso in cui un'azienda
sia in grado di conoscere le strategie degli schieramenti di cui è alleata.

È chiaro che se questo orientamento dovesse passare,
si entrerà in un periodo di assestamenti e di nuove alleanze. Visto che
ogni partecipante potrà aderire ad una sola cordata, molte delle alleanze
saranno sicuramente da ridiscutere.