Lo abbiamo visto in anteprima a Barcelona, al Mobile World Congress, e non possiamo che ribadirlo: Asus ZenFone 2 potrebbe essere tra gli smartphone più intriganti di questo 2015. Se già nel corso del MWC il dispositivo si era fatto notare per la scheda tecnica, alla luce dei prezzi ufficiali la questione potrebbe assumere connotati affascinanti. ZenFone 2 è infatti in vendita nella nativa Taiwan da ieri 9 marzo e il prezzo finale all’utente mostra un ottimo rapporto qualità/prezzo.

 

Asus ZenFone 2
Asus ZenFone 2

I modelli di Asus ZenFone 2 in commercio saranno quattro. Quello di fascia alta integra uno schermo da 5,5 pollici a risoluzione Full HD, un processore quad-core Intel Atom Z3580 da 2,3 GHz, 4GB di RAM DDR3, 32GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino a 64GB, fotocamera posteriore da 13 megapixel con doppio flash LED a due tonalità, autofocus, modalità HDR e registrazione video fino a 1080p. La fotocamera frontale è da 5 megapixel. La batteria integrata non removibile ha una capacità d 3.000mAh. Questo smartphone viene venduto al prezzo di 8.990 dollari taiwanesi, al cambio attuale circa 262 euro. Un rapporto, dicevamo, estremamente vantaggioso. Lo stesso modello viene venduto anche con 2GB di memoria RAM DDR3 e un Intel Atom Z3560 quad-core da 1,8GHz a circa 203 euro.

Un gradino più sotto c’è lo ZenFone 2 modello ZE550ML. Rispetto al precedente, la risoluzione dello schermo scende a 1280×720 e la memoria interna a 16GB. Condivide invece la quantità di RAM e la diagonale del display. Prezzo di 175 euro circa. Infine, il modello ZE550CL è l’offerta base della gamma ZenFone 2 e si distingue per usare la RAM DDR2 (sempre 2GB), un processore Intel Atom Z2560 da 1,6GHz e la diagonale dello schermo è di 5 pollici. Un dispositivo comunque intrigante visti i 145 euro circa a cui viene venduto a Taiwan.

 

Asus ZenFone 2
Asus ZenFone 2

Al momento la società non si è ancora espressa riguardo i prezzi che avranno i vari modelli di ZenFone 2 nel resto del mondo. In Italia lo smartphone è atteso ad aprile e speriamo che i prezzi non siano poi così distanti da quelli della madrepatria.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum