Secondo quanto riferito, sembra che Apple stia interessandosi alle filiere produttive indiane al fine di spostare la costruzione dei suoi iPad sul suolo asiatico. Questa mossa rientrerebbe perfettamente nella spinta alla diversificazione dalla Cina che sta attuando da diverso tempo.

Apple: entro l’anno, una parte di iPad sarà costruita in India?

Si dice che Apple stia facendo pressioni sul governo indiano; il suo scopo è quello di produrre iPad nel Paese, togliendo una parte della realizzazione delle industrie cinesi. Il portale di Reuters riferisce che, a tal proposito, lo stato indiano stia pianificando di lanciare uno schema di incentivi progettato per aumentare le esportazioni di computer sul mercato locale. Si legge che Apple sia intenzionata a farlo, ma pare che stia cercando un accordo migliore.

La mossa avrà un budget fino a Rs. 70 miliardi (964 milioni di dollari) suddivisi in cinque anni ma, secondo quanto riferito, Apple chiede che questo valore venga quasi triplicato a Rs. 200 miliardi. Si vocifera che il motivo di ciò sia in parte dovuto al fatto che la catena di approvvigionamento indiana non ha ancora le dimensioni adatte per soddisfare le richieste del colosso di Cupertino.

Per chi non lo sapesse, la società di Tim Cook produce già gli iPhone in India, avendo iniziato nel 2018 per evitare nuove tariffe di importazione imposte dal governo indiano nell’ambito di un’iniziativa “Make in India”.

L’azienda ha anche cercato più e più volte di diversificare la sua produzione fuori dal Paese; il mese scorso, il giornale di Asia Nikkei ha riferito che una parte della produzione di iPad si sarebbe spostata in Vietnam quest’anno, mentre un anno fa vi abbiamo segnalato lo spostamento della filiera produttiva di iPhone SE in Brasile.

Diverse fonti sicure e interne che hanno riferito l’indiscrezione ai colleghi di Reuters, hanno dichiarato che i primi iPad “Made in India” sarebbero arrivati già quest’anno. In poche parole, i fornitori del brand (Foxconn, Pegatron e Wistron) si starebbero organizzando per portar parte della produzione sul territorio orientale entro i prossimi mesi. Come andrà a finire?

Fonte:The Verge