Stando ad una importante indiscrezione delle ultime ore, Apple starebbe lavorando a due nuovi prodotti: ‌AirPods‌ entry-level di terza generazione e la seconda versione degli auricolari ‌AirPods Pro‌.

Nuovi AirPods l’anno prossimo?

Secondo un nuovo rumor proveniente dai colleghi di Bloomberg, la Mela starebbe alacremente lavorando a nuovi AirPods che, a quanto pare, dovrebbero arrivare sul mercato nel 2021

Il gigante tecnologico di Cupertino, in California, sta lavorando a due nuovi modelli: gli ‌AirPods‌ entry-level di terza generazione e la seconda versione degli auricolari ‌AirPods Pro‌, secondo alcune persone che hanno a che fare con i piani (ndr dell’azienda).

Oltre ai nuovi AirPods (ora su Amazon a 129 euro), Apple starebbe anche ideando un nuovo HomePod che si trova per dimensioni, prezzo e qualità del suono tra l’HomePod standard e l’HomePod mini. Non è chiaro se Apple alla fine lancerà questo prodotto, nè se il colosso di Cupertino deciderà di ridurre ulteriormente il prezzo della versione di fascia alta.

I modelli (ndr di AirPods) si uniranno ad altri nuovi dispositivi audio Apple, come HomePod mini e le prossime cuffie over-ear. La società ha anche valutato il lancio di un altro altoparlante intelligente che si collocherebbe tra l’‌HomePod mini‌ e la versione originale nella line-up.

Ricordiamo che Apple sta ancora pianificando il lancio di cuffie over-ear di fascia alta con il sistema di cancellazione del rumore: questo tipo di dispositivo, infatti, ha dovuto affrontare diverse sfide relative al suo sviluppo negli ultimi due anni ed è stato ritardato più volte.

Di seguito la durata della batteria degli AirPods a seconda dell’utilizzo:

  • AirPods: Fino a 5 ore di ascolto con una sola carica
  • AirPods: Fino a 3 ore di conversazione con una sola carica
  • AirPods con custodia di ricarica wireless: più di 24 ore di ascolto
  • AirPods con custodia di ricarica wireless: Fino a 18 ore di conversazione
  • 15 minuti nella custodia garantiscono fino a 3 ore di ascolto o fino a 2 ore di conversazione
Fonte:bloomberg