Secondo quanto riferito, il primo headset AR / VR di Apple avrà un prezzo premium ed è previsto per il debutto su scala mondiale nel 2022. Un recente rapporto di Bloomberg ha rivelato che il gigante tecnologico statunitense potrebbe lanciare un simile gadget nel giro di un anno. Inoltre, il documento afferma che la realtà virtuale/aumentata potrebbe essere il focus della compagnia per gli anni a venire.

Apple headset AR/VR: cosa sappiamo?

Sappiamo che Apple è, da diversi anni, leader nella ricerca e sviluppo relativi alla tecnologia AR e VR. In passato, anche il CEO Tim Cook aveva dichiarato che la realtà aumentata era una tecnologia promettente e sulla quale occorreva investire finanze e risorse.

L’headset, che dovrebbe essere piuttosto costoso, potrebbe inaugurare un nuovo modo di utilizzare gli smartphone utilizzando visori per realtà aumentata. Il 2022 è l’anno previsto per il rilascio dell’headset da parte di Apple e sappiamo che, già al momento dell’uscita, dovrà scontrarsi con diversi competitor: Oculus di Facebook, PS VR di Sony e così via.

L’anno scorso il colosso di Cupertino ha introdotto la tecnologia LiDAR nei sensori fotografici di iPad Pro e di iPhone 12 Pro, preparando così il terreno per la realtà aumentata e incoraggiando gli sviluppatori ad investire in tale direzione.

La tecnologia utilizzata per l’headset VR potrebbe essere ridimensionata e regolata in modo che l’azienda possa inventare occhiali intelligenti più sottili e dall’aspetto premium. E… udite, udite: questi articoli potrebbero sostituire del tutto l’iPhone nel giro di un decennio.

Il nuovo prodotto VR-AR sarà principalmente un gadget per la realtà virtuale, con un notevole ambiente digitale 3D in mostra che consentirà all’utente di svolgere qualsiasi attività: dalla visione di un video al gioco del suo titolo preferito, oltre ad una serie di altre attività. Tuttavia, l’headset – almeno in una prima fase iniziale – avrà capacità AR molto limitate, poiché si tratta di un’area di ricerca ancora agli albori. Il device disporrà di una batteria interna per le sue operazioni e si prevede che il prezzo di tale articolo sia molto più alto di quello dei suoi attuali competitor.

Fonte:Bloomberg