Le linee guida di progettazione di Apple forniscono ai produttori di accessori dettagli molto specifici sulla realizzazione di prodotti compatibili con la tecnologia MagSafe. I modelli di iPhone 12, hanno infatti un anello integrato di magneti che li rendono compatibili con accessori come custodie, caricabatterie e portafogli aventi a loro volta un magnete opposto.

Apple: le linee guida per i produttori di accessori di terze parti

L’azienda di Cupertino produce prodotti ‌MagSafe‌ ufficiali, ma da adesso anche altre aziende di terze parti saranno in grado di progettare gadget “after-market” compatibili con la tecnologia di ricarica proprietaria di Apple.

Come evidenziato su Twitter, Apple ha una linea guida per la progettazione degli accessori che sottolinea i dettagli sui diversi tipi di magneti che i produttori di accessori possono utilizzare, sull’orientamento di questi e su altre specifiche di progettazione che la compagnia richiede.

Le custodie che hanno un magnete ‌MagSafe‌, ad esempio, devono racchiudere il dispositivo, avere uno spessore massimo di 2,1 mm e devono essere fissate saldamente al dispositivo senza fare affidamento sui magneti, il che significa che non si possono progettare cover magnetica a scatto.

All’interno del trailer di lancio di iPhone 12, si nota una scena in cui una custodia sembra “fare clic” sul device, grazie a dei magneti “MagSafe”, ma le custodie di prima e di terze parti in realtà non funzionano in questo modo e Apple non intende che lo facciano. Piuttosto, l’immagine contenuta nel video, precisamente verso il minuto 1:01, sembra più voler evidenziare il meccanismo “MagSafe” con un effetto sonoro appositamente pensato per risaltare il lavoro di sound device dietro allo spot.

Il documento di progettazione è ampio e contiene istruzioni specifiche sul posizionamento, sulle dimensioni e sulla polarità in modo che tutti gli accessori ‌MagSafe‌ possano auto-allinearsi magneticamente entro una superficie radiale di 1,55 mm. Le cover con array di magneti non devono interferire con la ricarica wireless o con le carte a banda magnetica.

Apple richiede le clip compatibili (per intenderci, quelle portafogli, ad esempio), siano N45SH NdFeB e che presentino una finitura di placcatura NiCuNi da 7 μm a 13 μm. La compagnia specifica anche che una custodia collegata a un iPhone 12 dovrebbe richiedere un minimo di 800 gf (gram force) per essere rimossa e un massimo di 1100 gf.

I produttori di accessori che desiderano avere un’etichetta che denota il loro accessorio come un dispositivo compatibile con MagSafe devono rispettare quindi queste (e molte altre) linee guida aziendali.

Fonte:Twitter Gustavo Fontana