Dopo una trattativa piena di difficoltà, Apple è finalmente riuscita ad acquisire Shazam. La celeberrima applicazione per l’identificazione di brani musicali è adesso sotto il controllo del gigante di Cupertino.

Shazam è un pezzo di storia

Shazam era – ed é – una delle prime applicazione che la maggioranza degli utenti scarica ed installa appena acquista un nuovo smartphone. Si tratta di uno dei sistemi più utilizzati per riconoscere brani musicali in qualsiasi momento: tutto quello che occorre fare é lasciar “ascoltare” al proprio device la musica in riproduzione. Gli efficienti algoritmi faranno il resto.

Negli anni, l’app si è evoluta parecchio aggiungendo diverse possibilità come la condivisione dei brani trovati o l’ascolto diretto sul proprio servizio di musica in streaming preferito. Non solo, è anche possibile guardare il videoclip della canzone appena scoperta.

Molte aziende hanno utilizzato il meccanismo di funzionamento di Shazam per le proprie campagne pubblicitarie. Basta uno jingle prodotto ad-hoc per l’occasione che – una volta controllato tramite l’app – permette di scoprire di più sul prodotto oggetto della pubblicità.

Shazam è disponibile da sempre in versione freemium. Infatti, c’è la possibilità di scaricarla gratuitamente, sorbendo qualche pubblicità durante l’utilizzo, oppure spendendo una tantum al momento dell’acquisto. L’app a pagamento si chiama Shazam Encore e risulta totalmente ad-free. Dopo l’acquisizione da parte di Apple, le cose sono destinate a cambiare.

Apple acquisisce Shazam: cosa cambia

Oliver Schusser, vice presidente di Apple Music, è entusiasta dell’acquisizione di Shazam:

“Apple e Shazam hanno alle spalle una lunga storia insieme. Shazam è stata fra le prime app disponibili al momento del lancio del nostro App Store e si è affermata come una delle app preferite dagli appassionati di musica in tutto il mondo. Condividiamo la stessa passione per il mondo musicale e l’innovazione, perciò non vediamo l’ora che i nostri team inizino a lavorare insieme per offrire ancora più modi di scoprire e ascoltare musica.”

Dunque, gli sviluppatori del sistema di riconoscimento musicale inizieranno a lavorare immediatamente con i team di Apple per migliorare ulteriormente il servizio.

Quanto ai cambiamenti, per il momento il gigante di Cupertino ha dichiarato che – presto – l’applicazione sarà completamente senza pubblicità. Dunque, sembra che Shazam Encore sia destina a scomparire, o meglio, a fondersi con la versione gratuita.