L’app Fotocamera di Chrome OS sta finalmente ricevendo il supporto per il codici QR.

L’utilità dei codici QR

Lontano cugino dei codici a barre, il QR è in grado di contenere molte informazioni, di solito collegamenti a siti Web o documenti online.

L’uso dei codici QR ha visto un’impennata negli ultimi mesi, nonostante sia in circolazione da più di un decennio: particolarmente utilI durante la pandemia da COVID-19, i codici QR vengono utilizzati per quasi tutto, dai menu dei ristoranti ai moduli di tracciamento dei contatti.

Anche se questi disegni squadrati possono sembrare incomprensibili a colpo d’occhio, offrono un’ampia gamma di possibilità ed era solo una questione di tempo prima che gli scanner compatibili iniziassero ad apparire sulle altre piattaforme, incluso il browser di Google per mobile.

Infatti, un interruttore per lo scanner QR verrà visualizzato sul lato destro dell’app Fotocamera di Chrome OS e con la sua accensione visualizzerà una casella al centro del mirino. Basterà posizionare qualsiasi codice QR all’interno del quadrato del mirino e l’app Fotocamera eseguirà immediatamente la scansione e l’output di tutto ciò che è presente sul codice.

In passato, l’utente avrebbe avuto bisogno di un’applicazione separata per poter decifrare i codici QR e, data la loro novità e rarità, la maggior parte delle persone non ne aveva una preinstallato sui propri dispositivi Android o iPhone. Di conseguenza, la mancanza di un’app ha vanificato – per molto tempo e molte persone – il suo scopo: avere a portata di mano un modo rapido e sicuro per condividere un collegamento senza, ad esempio, dover digitare o memorizzare l’indirizzo.

Ragion per cui, l’arrivo del suddetto scanner sull’applicazione Fotocamera di Chrome OS permetterà di agevolare l’utilizzo dei codici QR: l’app diventerà immediatamente più versatile e utile per molte persone, facendo fare un passo avanti a tutti, su molti fronti.

Fonte:Slashgear