Nella giornata di ieri Google ha rilasciato agli sviluppatori la nuova Developer Preview 3 di Android 11 sui propri device Pixel. Abbiamo appena scoperto insieme le prime novità che il changelog dell’update riporta; molte altre usciranno soltanto con il tempo, durante le fasi di test che effettueranno i programmatori. Tuttavia i colleghi di 9to5google sono incappati in un fastidioso problema che sembra essere comune a molti utenti, persino a Max Weinbach di XDA. Sembra infatti che, in fase di aggiornamento tramite “Sideload”, compaia un problema durante l’installazione che restituisce un errore mai visto e ne impedisce l’avvio.

Android 11 DP3: che succede?

Stando a quanto si legge online, durante il processo di aggiornamento mediante “ADB Sideload” dopo il download del file .zip, compare un errore sconosciuto su tutti i device della famiglia Pixel 3 e Pixel 4, fatta eccezione per il Pixel 3a. Le stringhe che appaiono al momento dell’installazione sono infatti le seguenti:

ADB: connessione sideload non riuscita: chiusa

ADB: provare il metodo di sideload pre-KitKat …

ADB: connessione sideload pre-KitKat non riuscita: chiusa.

Il team di editor di 9to5google ha effettuato i test sui Pixel 3 in loro possesso, mentre Max Weinbach, sviluppatore di XDA, ha riscontrato il problema anche sul suo Pixel 4XL. I commenti sotto al tweet originale pullulano di risposte di altri utenti che stanno ottenendo la stessa problematica. Sembra che il guasto emerga a prescindere dall’installazione del minor update della DP 2.1 di Android 11.

Android 11 DP3: qual è la soluzione?

Fortunatamente si può installare la nuova versione della Developer Preview 3 mediante il classico sistema di aggiornamento presente nell’app delle impostazioni dei device Pixel. Tuttavia, lo svantaggio è che così l’installazione richiede molto più tempo rispetto al metodo di Sideload ADB. In futuro si aspetta il nuovo aggiornamento alla DP3 di Android 11 anche mediante l’Android Flash Tool.

Speriamo intanto, che Google risolva il problema dell’installazione con un bug fix alla svelta. Vi teniamo aggiornati.

Fonte:Twitter utente NexusBen, editor 9to5google