AMD ha appena aumentato la proiezione dei ricavi, in quant la sua catena di approvvigionamento è migliorata. A ribadire queste informazioni è il CEO della compagnia stessa.

AMD rivede le sue proiezioni future: c'è ottimismo

Advanced Micro Devices Inc (AMD) ha aumentato le sue previsioni di entrate annuali all'inizio di questa settimana. La notizia è arrivata non appena la società ha dichiarato di aver scommesso sui suoi chip utilizzati nei data center e nei PC dei consumatori. Non di meno, il dirigente, in qualità di amministratore delegato dell'azienda, è anche fiducioso sulla situazione attuale della catena di fornitura.

Secondo un rapporto di Reuters, la quota condivisa del progettista di chip è aumentata di circa il 4 per cento nel trading esteso dopo aver anche registrato risultati migliori del previsto per il primo trimestre di quest'anno. Inoltre, il CEO di AMD Lisa Su ha “una buona visibilità” e la società è convinta di assicurarsi chip aggiuntivi dai suoi partner di produzione. Su ha aggiunto che “L'intera catena di fornitura dei semiconduttori è molto, molto stretta. Detto questo, abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri partner della catena di fornitura. Abbiamo assistito a miglioramenti che hanno portato alla migliore guida per l'intero anno “.

Per chi non lo sapesse, il Team Red ha recentemente rubato quote di mercato a Intel rispetto ai processori, nel frattempo, la società sta anche assistendo a un aumento della domanda per le sue schede grafiche anche per i giocatori. AMD ora crede che le sue entrate aumenteranno del 50% rispetto all'anno precedente. Ciò significa che la società potrebbe generare circa 14,64 miliardi di dollari USA, il che segna un aumento rispetto alla previsione precedente che prevedeva un balzo del 39%.

Lisa Su ha dichiarato che “Ci sentiamo molto bene riguardo ai nostri progressi, in particolare nei quaderni. Stiamo assistendo alla trazione nei prodotti premium ultra sottili, gaming e commerciali “. Il marchio si aspetta che la sua attività di elaborazione e grafica, che include anche grafica e chip di elaborazione centrale per personal computer, sia aumentata del 46 percento a 2,10 miliardi di dollari USA, mentre anche la sua attività aziendale che si rivolge ai chip dei data center ha registrato un aumento delle vendite, raggiungendo la cifra di 1,35 miliardi di dollari USA.