I comandi militari americani hanno deciso di bandire i telefoni satellitari di Thuraya dai campi di battaglia. Il provvedimento interessa la maggior parte dei giornalisti attualmente in Iraq, che utilizzavano proprio i telefoni di Thuraya per le proprie chiamate. Secondo lo Stato Maggiore americano il provvedimento si è reso necessario a causa della compatibilità GPS dei telefoni di Thuraya, che consentirebbero una localizzazione abbastanza precisa anche all’esercito iracheno, con ovvia pericolosità per le truppe anglo-americane impegnate in battaglia. I giornalisti che attualmente posseggono un telefono di Thuraya dovranno spegnerlo e consegnarlo alle autorità militari.

La mossa, però, oltre che un significato prettamente militare, ne potrebbe avere uno politico. Infatti Thuraya ha sede negli Emirati Arabi Uniti, ove è presente anche il database completo di dove si trovano i vari telefoni in giro per l’Iraq. Gli Stati Uniti paiono non fidarsi appieno della compagnia satellitare e spingono i giornalisti all’utilizzo del più controllato sistema Iridium, che il Dipartimento della Difesa USA ha salvato dalla bancarotta. Oltretutto la localizzazione dei terminali Iridium è molto meno precisa rispetto a quella dei terminali Thuraya e meno suscettibile di creare problemi, veri o presunti che siano, ai comandi militari.