Il leaker Jon Prosser, proprio colui che fa impazzire il web con le sue profezie che si avverano due volte su dieci, ha appena condiviso un’immagine dei futuri AirTag di Apple, i primi tracker GPS Bluetooth del colosso di Cupertino. Ad un giorno dall’evento “Times Flies”, spuntano i primi rendering ufficiali di uno dei prodotti più chiacchierati di questo 2020.

AirTag: saranno indispensabili per il futuro

Stando alle informazioni emerse, questi localizzatori di posizione avranno la dimensione di un tappo di bottiglia e utilizzeranno la tecnologia a banda ultra larga, promettendo di aiutare gli utenti a ritrovare chiavi, portafogli o qualsiasi altro oggetto a cui verranno appuntati.

Osservandoli, si nota il logo Apple e il design minimale, pulito, simile ad un pulsante bianco con un frame argentato. Intanto, al di sotto, si notano le parole: “Bluetooth LE, Ultra Wideband, AirTag, Progettato da Apple in California, Assemblato in Cina“(Sì, sono molte parole per l’azienda, solitamente minimalista e molto parca nelle diciture poste sul retro dei device).

Jon Prosser afferma che il modello emerso si basa su una serie di indiscrezioni uscite dalla catena di fornitura. Per proteggere le sue fonti, il CEO di Front Page Tech ha passato le immagini ad un artista che realizza render 3D, il quale ha realizzato i primi mockup. La parte divertente del video è quella in cui Prosser afferma che Apple venderà anche il portachiavi per gli AirTag… separatamente. Per quanto sarebbe anche lecito conoscendo l’azienda di Cupertino, vi invitiamo a prendere le dichiarazioni fornite dall’eclettico tipster con le dovute cautele. L’uomo ha infatti una buona reputazione alle spalle, ma molto spesso le sue previsioni sono completamente fuori rotta. È vero anche che, senza un modo semplice per montarli su un oggetto, il portachiavi sarà essenziale per utilizzarli.

Nel video pubblicato, Jon afferma anche di aver già messo le mani sulle nuove cuffie AirPods Studio e ha ribadito che, nel corso dell’evento che si terrà domani all’Apple Park, non ci sarà alcun iPhone 12. Ad ogni modo, appuntamento a domani per saperne di più.

Fonte:CultofMac