L’azienda cinese AGM, nota in patria per la realizzazione di telefoni con una struttura robusta, ha presentato lo smartphone AGM X5 in Cina: si tratta del primo rugged phone 5G al mondo.

AGM X5 5G: dettagli

Come potete vedere dall’immagine di seguito, l’AGM X5 5G è un telefono che non passa inosservato. Dotato di una struttura a guscio che ricorda un’armatura e di certificazione IP68 – il device funzionerà bene anche se è immerso in acqua (alla profondità massima di 1,5 metri), oltre a resistere alla polvere e allo sporco – questo telefono si romperà veramente con molta molta difficoltà.

Questo robusto rugged phone è inoltre provvisto del più alto grado di protezione IP69K, che lo protegge da temperature molto elevate e condizioni ambientali estreme; inoltre, l’AGM X5 detiene la classificazione MIL-STD-810G di livello militare, che gli garantisce un elevatissimo livello di resistenza.
Il terminale – di 11,8 mm di spessore e 274 grammi di peso – ha il telaio in metallo con protezione in plastica, uno schermo LCD da 6,5 ​​pollici con risoluzione Full HD + e funziona con Android 10 basato su XOS 5.0.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, l’AGM X5 conta sul una selfie-camera da 16 megapixel e, sul posteriore, su un sensore principale da 48 megapixel, un obiettivo grandangolare da 8 megapixel, una macro con lunghezza focale di 4 cm e una cam per i ritratti. Il device è arricchito anche di uno scanner per le impronte digitali, del supporto per lo sblocco facciale e del jack audio da 3,5 mm.

A bordo, l’AGM X5 monta il chipset Unisoc T7510 abilitato per il 5G associato a 8 GB di RAM, 256 GB di memoria integrata e conta su una batteria da 5.600 mAh con supporto per la ricarica rapida da 18 W. Sul fronte della connettività, supporta dual SIM, Wi-Fi, Bluetooth, NFC, USB-C e, come detto in precedenza, i sempre apprezzato un jack per le cuffie.

Per quanto riguarda il prezzo, per mettersi in tasca – al momento solo in Cina – l’X5 5G servono 3.699 Yuan (al cambio, circa 466 euro; il telefono sarà in vendita nel Paese orientale dal 12 dicembre, mentre nel corso del 2021 potrebbe arrivare anche in Italia.

Fonte:Gizmochina