Ecco cinque motivi per cui la serie Galaxy S21 (in particolar modo il modello standard) è peggiore di Galaxy S20. Già, avete letto bene. Sebbene si parli di nuovi dispositivi appena presentati dal colosso sudcoreano, non ci può negare che – per certi versi – ci sia stato un downgrade nelle specifiche tecniche… e non solo.

Galaxy S21: i downgrade di Samsung

I nuovi Galaxy S21 hanno preso ispirazione dall’ultima line-up Note20, sia nella forma che nelle funzioni. A differenza dell’anno scorso, oggi c’è una divisione più netta tra i tre modelli Galaxy S21… e si vede. Le scelte discutibili che Samsung ha fatto questa volta fanno sì che i nuovi S21 siano anche peggiori dei modelli dello scorso anno. Ci sono diversi downgrade troppo pesanti per essere ignorati. Ma partiamo con ordine.

Non c’è alcun caricatore in confezione

All’interno della confezione dei nuovi Galaxy S21 non c’è più il charger in dotazione. Tutto ciò che Samsung vi offre è un timido cavo USB C. Toccherà a voi riutilizzare un adattatore che già possedete in casa o acquistarne uno nuovo.

Per quanto riguarda la stessa tecnologia di ricarica, l’S21 Ultra ha abbandonato il supporto per la fast charge a 45 W e si accontenta della stessa modesta velocità di 25 W come per gli altri due modelli della serie.

Lo schermo è “solo” FullHD 1080p

La risoluzione ideale per il display di un telefono è stata a lungo un argomento polarizzante e qui sta diventando più intensa con la decisione di Samsung di scambiare i pannelli QHD con quelli FHD su S21 e S21 +. Le ammiraglie dell’azienda sono comunque predefinite a 1080p e nessuna di esse (tranne l’Ultra) è in grado di gestire frequenze di aggiornamento elevate alle loro massime risoluzioni QHD, il che rappresenta un valido motivo per avere la risoluzione inferiore.

Capacità RAM inferiore

Samsung probabilmente si è resa conto che la sua richiesta di inserire ben 12 GB di RAM per l’intera linea Galaxy S20 era una mossa un po’ eccessiva,  allora sembra essere tornata indietro per limitarla ad 8 GB. Solo l’S21 Ultra può disporre di banchi di memoria virtuale da 12 GB e 16 GB.

Back cover in plastica

Anche se in realtà ci è piaciuta l’implementazione del policarbonato premium del Note20 standard, non ci sembra comunque corretto – ad oggi – inserire una back cover in plastica su telefoni da circa 1000€. Il Galaxy S21 vanilla non dispone del vetro. Tuttavia, il frame è in metallo.

Non c’è la possibilità di inserire la microSD

Oltre a tutti questi cambiamenti, Samsung ha anche escluso lo slot per schede microSD dall’intera linea S21. Con i due modelli standard avrete opzioni da 128 e 256 GB, mentre con l’Ultra potrete scegliere fra 256 e 512 GB.

Separatamente, abbiamo appreso che l’S21 basic non supporta UWB per le applicazioni future come Digital Key, mentre gli altri due telefoni lo fanno. Voi cosa ne pensate di questi radicali cambiamenti disposti da Samsung? Siete pronti ad accettarli?

Fonte:Android Police