Capirete che, a fronte di un panorama tanto affollato di videogiochi, è molto complesso scegliere i giochi per la propria consolle. Ma per noi di Telefonino.net è stato divertente provarli tutti per voi. Ecco la nostra classifica dei migliori videogiochi.

Animal Crossing: New Horizons

Animal Crossing: New Horizons:produzione Nintendo che in brevissimo tempo è riuscita non solo ad imporsi come tra le più vendute dell’anno per l’intera industria, ma pure come una delle più apprezzate dalla community Nintendo. Il videogame sposta i propri orizzonti e ci porta a vivere su un’isola apparentemente deserta, da popolare e progettare secondo le nostre esigenze, il nostro gusto personale, e le scoperte che faremo nel corso della nostra avventura – da vivere anche in compagnia dei nostri amici tramite multiplayer online. La spensierata e spassosa routine di Animal Crossing: New Horizons è stata per molti, nell’anno della pandemia, una preziosa alleata per infrangere le barriere del lockdown e per distrarsi da preoccupazioni e timori.

Final Fantasy VII Remake

Final Fantasy VII Remake: fan vecchi e nuovi possono quindi tornare a vivere le ormai leggendarie avventure di Cloud Strife e di tutti gli altri personaggi che hanno fatto grande il jRPG della compagnia del Chocobo nel 1997 – apparso in origine solo su PSX e PC -, consegnandolo di fatto alla storia. Per lavorare sul rifacimento – attualmente disponibile in esclusiva temporale solo sui lidi PlayStation – sono tornati nel team di sviluppo alcuni membri chiave dello staff originale: Tetsuya Nomura è tornato nel ruolo di character designer e director, il direttore originale Yoshinori Kitase compare ora come produttore, Kazushige Nojima è tornato a scrivere la sceneggiatura ed è stato coinvolto anche lo storico compositore Nobuo Uematsu, chiamato a riarrangiare brani indimenticabili e indimenticati. Tanti nomi illustri che non hanno deluso le altissime aspettative, in vista di una seconda parte che promette grandi cose.

Ori and the Will of the Wisps

Ori and the Will of the Wispsy è un’avventura platform bidimensionale, splendidamente disegnata a mano e dal livello di sfida tanto retrò quanto appagante. Questo, e qualcosa in più, troverete in Ori and the Will of the Wisps, tra le esclusive più brillanti tra le fila Microsoft, e di sicuro tra i migliori videogiochi. La colonna sonora, è magnifica, accompagnandosi ad una direzione artistica che fa del pennello la sua arma più potente e affilata per confezionare panorami di una bellezza disarmante. Anche quando segnati dalla tenebra e dalla tristezza. La nostra missione è quella di svelare il destino di Ori, usando nuove armi spirituali, incantesimi e attacchi.

Ghost of Tsushima

Ghost of Tsushima è un gioco, quello dei ragazzi di Sucker Punch, che al netto dei difetti sa raccontare tutte le drammatiche sfumature del Giappone feudale – ci troviamo nel 1274 -, capace di aprire e chiudere un percorso incredibile effettuato dalla “grande S” negli ultimi sette anni. Ghost of Tsushima è un grande videogame di samurai, sulla libertà e sulla trasgressione ispirato dal grande cinema nipponico. Nonostante non inventi e non innovi proprio nulla nell’affollato panorama moderno, questo gioco d’azione open world sa emozionare e interrogarci sul senso della vita, mentre siamo impegnati a difendere l’isola di Tsushima dalla brutale invasione mongola. Lo faremo vestendo i panni di Jin Sakai, un giovane samurai caduto in disgrazia che rimane l’unica speranza dell’isola contro lo spietato Khan e il suo impero malvagio, per una sanguinosa storia di tradimento e sacrificio.

Hades

Hades è un gioco che ci mette panni del figlio ribelle di Ade in un roguelike in cui la narrativa riveste un ruolo fondamentale, come accade sempre per i videogiochi di questa talentuosa casa di sviluppo indipendente. Prigioniero nel regno del padre fin da quando era bambino, Zagreus ha da poco scoperto che la sua vera madre non è Nyx come ha sempre creduto, e decide perciò di tentare la fuga per cercare Persefone nel mondo dei mortali. Il giovane però non è solo: gli dèi dell’Olimpo, capricciosi ma scontenti di Ade, gli conferiranno vari doni e poteri, mentre alcuni abitanti celebri degli inferi come Achille, Orfeo o la simpatica tuttofare Dusa, offriranno consigli, indizi e informazioni sulle vere intenzioni del re degli Inferi nei confronti di Zagreus. Hades è un gioco d’azione veloce e strategico, disegnato a mano, che richiede una dedizione olimpica e non cessa mai di stupire e coinvolgere, in un’esaltante ripetizione e variazione dello stesso percorso.