Introduzione

Da Barcellona allo Spazio Botta ai negozi di telefonia mobile, di Vodafone, di Poste Mobile, nell’attesa che domani facciano il loro ingresso anche negli stessi store Puma e sul sito internet del produttore.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Sagem Wireless (Sagem, per comodità) ci mette il know how, come già aveva fatto in passato con Porsche Design e Piquadro. Qui però si supera, includendo il touchscreen e un sistema operativo che strizza l’occhio ai più giovani… a un certo tipo di giovani. Nasce Puma Phone, uno smartphone brandizzato da Puma (e da Vodafone, nel nostro caso) che si dedica fifty fifty allo sport e al lifestyle.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Un occhio al giovane in movimento, un occhio al giovane che vuole un modello di tendenza, un occhio (di troppo, perché diventano tre 🙂 anche al lato "verde", all’ecologia, con il pannello solare posteriore e anche una custodia tutta da guardare.

Confezione

Attenzione alla confezione! Cartone riciclato, valigetta stile James Bond dell’ecosistema (il mio nome è Bond… Bio Bond) e accessori rosso fuoco, che in pieno stile Puma risaltano sull’orizzonte beige della scatolotta. Non c’è la scheda di memoria (ahi, per 299 euro l’avremmo voluta, noi ingordi), ma abbiamo il caricatore da viaggio (rosso), il cavo dati (rosso), gli auricolari stereo (rossi), la batteria…

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

E’ rossa anche la batteria… e le sue prestazioni non vanno in "rosso": una giornata lavorativa… Vi basterà, complici i pannelli solari (spieghiamo poi). 

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Il nuovo Puma Phone è un device candy bar full touchscreen che opera in sistema duale UMTS – GSM quadribanda. Completa la connettività, alla quale manca però il wi-fi. A disposizione resta un parco ben nutrito di soluzioni, con il GPRS, l’HSPA, il bluetooth stereo e il cavo dati (rosso).

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Esteticamente, abbiamo un prodotto che offre la soluzione saponetta…. Non perché scivoli, ma perché non ci sono angoli. Ha una bella forma tondeggiante, ma rimane sottile, una manna per l’ergonomia e l’inserimento nelle tasche. Sulla cover anteriore prendono posto, sotto lo stemma di Puma, il grande display da 2.8 pollici, touchscreen, che ha risoluzione, purtroppo, di soli  240×320 pixel.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Sopra abbiamo la videocamera per le videochiamate, e anche il sensore della luminosità. Dietro, c’è la cam da 3.0 megapixel con flash ma senza autofocus, e anche (soprattutto) il pannello solare. E’ comodissimo: siete al tavolino a bere una birra in questa calda estate? Lasciate Puma Phone sul tavolo e si ricaricherà.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

La ricarica è tangibile, oltre che controllabile direttamente dalle funzioni preposte del display. Completano l’offerta l’accelerometro, e anche il GPS assistito, che si appoggia a un programma in Java. 

Primo Contatto – Dimensioni e Peso

Abbiamo detto dell’eccellente ergonomia. Il device non sfugge dalle mani… Anche se i più intransigenti saranno portati a tenerlo con due dita nella speranza che i pannelli solari catturino i raggi del sole! Scherzi a parte: si usa con una sola mano, ed entra in ogni tasca. Il merito è delle dimensioni.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

L’altezza è di 102 millimetri, la larghezza di 56, lo spessore di 13, con un peso che supera l’etto di 15 grammi. 115 grammi, per i meno dotati in aritmetica, un peso che non si sente ma che dà alle scocche un tocco di solidità. Dicevamo del touchscreen capacitivo.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

C’è da fare un distinguo: a livello di sensibilità, non abbiamo il minimo problema, perché basta avvicinarsi per fare in modo che il modello avverta direttamente il nostro comando. Il problema semmai è dato in alcuni casi dal software, che presenta qualche delay in determinate situazioni.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Purtroppo ciò mina l’esperienza d’uso, sopratutto se siamo di fretta, situazione nella quale i delay sono più fastidiosi. Siamo certi che con una nuova release sw Sagem e Puma supereranno il problema (speriamo). Il device è full touchscreen, ma abbiamo anche qualche comando che passa dai pulsanti fisici: sulla cover frontale, abbiamo inizio, fine chiamata, e home; a destra l’attivazione della fotocamera e le leve per il volume; a sinistra nessun comando, ma la slot per la micro USB. Lo slot per la micro SD è invece inserito nel vano batteria. 

In Prova – Il nostro test

Quello di Puma rappresenta un primo passo nel mondo della telefonia mobile. Si tratta di un mondo difficile, che non perdona errori e che soprattutto ha lunga memoria, basti vedere quanto ha faticato Motorola a rifarsi un nome dopo il tracollo (e ci è riuscita?).

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Appoggiarsi a Sagem, in questo senso, per il produttore di articoli sportivi rappresenta una garanzia a livello di solidità e know how, oltre che un investimento sicuro anche in chiave futura, visto che questo non dovrebbe essere l’unico Puma Phone che vedremo sul mercato. Il Puma Phone che abbiamo a disposizione per questa recensione è brandizzato Vodafone, che oltre a Poste Mobile gestisce la distribuzione del prodotto.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Non conosciamo ancora i tempi, ma siamo sicuri che (come il device di Piquadro e i Porsche Design) anche questo Puma Phone sarà rintracciabile pure sul sito internet del produttore e negli store di abbigliamento e accessori. Intanto qui abbiamo tra le mani un device da 299 euro, che offre un sistema operativo proprietario, sul quale è ovviamente il rosso il tono più presente.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Bianco-rosso, per essere più precisi. Il menù è diviso in tre facce: abbiamo la home screen che si divide tra il telefono, il lifestyle, lo sport. La parte telefonica è proprio quello che il nome suggerisce: funzioni basiche dedicate alle chiamate voce. Da qui entriamo nella rubrica, richiamiamo l’elenco chiamate, ne effettuiamo di nuove. La parte telefonica è ottima, perché abbina a una ricezione convincente una parte audio di tutto rispetto.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Anche la messaggistica non ha imprevisti: c’è la qwerty ridotta in orientamento verticale, e quella estesa se giriamo il telefono in orizzontale. Il passaggio è automatico, merito dell’accelerometro. Per il resto, va tenuto conto che sul device è sempre possibile raggiungere in un solo passaggio la barra di stato con le impostazioni. Basta far scorrere il dito dall’alto verso il basso, spostando il tappeto rosso virtuale.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Facendo invece muovere il pollice dal basso verso l’alto, a partire dalla sommità inferiore destra della schermata, entriamo nelle impostazioni del menù dedicato. Ogni funzione, come detto, si divide tra lifestyle e sport, uno sdoppiamento di personalità che giova a Puma e che allarga gli orizzonti del target di vendita. Il sistema operativo è dinamico, ma non supera fino in fondo il test velocità.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Solo con un aggiornamento software, di cui va auspicata la disponibilità entro breve, riusciremo a eliminare i delay che si presentano invece nel passaggio tra una funzione e l’altra (vi rimandiamo alla videoprova per una comprensione più precisa del problema). Il disagio non è trascendentale, intendiamoci: si tratta di limare qualche imperfezione, come ne troviamo ogni volta sui prodotti nuovi.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Sulla home screen, spostandoci a destra entriamo nel menù lifestyle, quello più legato alle features telefoniche, ma non solo. Qui ritroviamo per esempio la multimedialità, che si divide come sempre in imaging e musica. L’imaging si declina in una fotocamera da 3.0 megapixel, munita di flash led ma non di autofocus. La qualità è sufficiente, mentre i video sono girabili a una qualità di 320×240 pixel, a un massimo di 18 fps. Anche qui, vi rimandiamo alle gallerie dedicate per farvi un’idea della qualità.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

La parte musicale è più interessante: c’è il lettore audio, potente e definito, la comoda radio, e anche la possibilità di trasformarsi in deejay, lavorando sui dischi virtuali per creare effetti sonori da disco o hip hop. L’idea generale è quella di ampliare la user experience, e per farlo Sagem e Puma inseriscono sulla back cover i pannelli solari, utili per aiutare la batteria da 880 mAh che, da sola, stenta nell’autonomia.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Possiamo toccare con mano gli effetti della ricarica, visualizzando i minuti di ascolto musica generati dalla ricarica del sole, la quantità di chiamate, e i messaggi inviabili. Sulla parte lifestyle abbiamo anche il browser, che renderizza bene le pagine pur non mostrandosi brillantissimo sui siti web pesanti.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Consiglio! Se lo prendete brandizzato Vodafone e siete clienti di un altro gestore, avete due possibilità: 1. passare a Vodafone; 2. aspettarlo no brand, per sfruttare completamente il motore Java e altri profili web preimpostati e immodificabili, altrimenti appoggiato ai settaggi di Vodafone. Questo vi consentirà, per esempio, di usare al cento per cento il programma della navigazione satellitare. Oltre al lifestyle, però, Puma è anche sport, ovviamente.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

Dalla home screen, spostandoci a sinistra entriamo in un menù di sei icone. Su quella della corsa, per esempio, avremo la possibilità di controllare la distanza percorsa, i passi fatti, le calorie bruciate, per tenerci sempre in costante allenamento. Con la funzione barca-vela, attiveremo la bussola, o potremo tenere sott’occhio i feed RSS dall’icona preposta, o guardare fino a quale velocità possiamo pedalare in bici, o ancora potremo impostare la sveglia e far partire il cronometro.

Puma Phone by Sagem
Puma Phone by Sagem

E non spaventatevi se, mentre usate il device, a un certo punto si presenta Dylan. Dylan (che non è quello di Beverly Hills) è un gattone che non morde e non graffia… ma che salta… proprio come ha fatto Puma nel mondo della telefonia mobile.

Immagini Sagem Puma Phone

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 880
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 80 KB
Memoria esterna microSD
Chipset
Reti supportate GPRS,UMTS,HSUPA
Schermo pieghevole
Diagonale 2,8"
Sistema Operativo
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi no
USB v2.0
Bluetooth v2.1

Foto e video

Risoluzione massima
* specifiche per sensore
Raw
Flash 1
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Risoluzione massima foto
Zoom
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride