Phablet di fascia media con prestazioni e finiture interessanti.

Assieme al Mate S e al Watch, nel corso di IFA 2015 Huawei ha presentato un terzo terminale che è passato quasi sotto silenzio nel corso della conferenza stampa: il G8 è erede di un phablet che anch’esso partito un po’ in sordina nel 2014 ha riscosso un buon successo tra il pubblico in cerca di uno smartphone dalle misure generose e un prezzo aggressivo. Il modello 2015 ripercorre lo stesso cammino: e il risultato è altrettanto interessante.

Huawei G8
Huawei G8

Tre le colorazioni in vendita per il G8: oro, davanti e dietro, bianco frontale col posteriore argento (in prova oggi) e infine nero davanti e grigio scuro dietro. L’impostazione generale del prodotto non cambia rispetto allo scorso anno, con linee morbide e rotonde che caratterizzano il design: c’è più metallo però quest’anno, e ci sono cambiamenti soprattutto sotto il cofano che migliorano la qualità complessiva dell’offerta.

Huawei G8
Huawei G8

Confezione di vendita quasi identica a quella del P8lite: lo smartphone è infilato di taglio nella scatola, quando si apre è facile estrarlo e iniziare subito ad accenderlo. Nella scatola ci sono anche gli accessori indispensabili: caricabatterie (ma solo da 1A), cuffie auricolari e cavo USB-micro-USB. Ci sono i manuali e la pin per estrarre il vassoio doppio che può ospitare una SIM in formato nano e una microSD: c’è anche la versione dual-SIM di questo prodotto, che per una volta dovrebbe essere disponibile anche nel nostro Paese.
Come detto, poche le differenze in termini di concept per il design del G8 rispetto al G7: resta quasi inalterato l’approccio stilistico che vede molte linee curve davanti e dietro, ma il prodotto di quest’anno è più raffinato. Il vetro anteriore è curvo ai bordi e si raccorda con i fianchi che sono tutt’uno con il posteriore in metallo: le due bande in materiale trasparente alle radiazioni delle antenne, realizzate in plastica lavorata per assomigliare il più possibile al resto della scocca, sono meno evidenti e regalano una sensazione complessiva di maggiore pulizia. Le dimensioni restano comunque importanti: si tratta pur sempre di un phablet da 5,5 pollici.

Huawei G8
Huawei G8

Le misure complessive non sono eccessive rispetto alle caratteristiche tipiche di questi prodotti: 152×76,5 millimetri la superficie frontale, 7,5 millimetri lo spessore a fronte di 167 grammi di peso. Non si tratta di uno smartphone "magro", ma sono tutti numeri accettabili a fronte di una costruzione completamente in metallo e di una batteria integrata da 3.000mAh.

Huawei G8
Huawei G8

Cambia la disposizione degli elementi sul corpo del telefono: l’altoparlante di sistema migra finalmente dal posteriore alla parte inferiore dello smartphone, nascosto dietro una griglia simmetrica a quella che ospita il microfono principale proprio come succede giù sui prodotti di fascia alta P8 e Mate S. Sul posteriore la fotocamera da 13 megapixel con lente in vetro zaffiro è piazzata al centro della parte superiore della scocca, con accanto un doppio flash LED dual-tone e subito sotto il lettore di impronte digitali.

Huawei G8
Huawei G8

Frontale sgombro, fatta eccezione per i consueti sensori di luminosità e prossimità e della fotocamera frontale da 5 megapixel. Non c’è un flash frontale, ma c’è un led di notifica che può venire molto comodo a schermo spento. Lo schermo da 5,5 pollici è protetto da un vetro Gorilla Glass dai bordi curvi (2.5D), e a parte la capsula auricolare è totalmente liscio e si raccorda senza soluzioni di continuità con il resto della scocca. Sul fianco sinistro c’è l’apertura in cui si inserisce il vassoio che ospita una nano-SIM e una microSD, che nel caso della versione dual-SIM è leggermente diverso nella forma ma non nella sostanza. Sul fianco destro c’è il pulsante di accensione e standby sotto il bilanciere audio, mentre sulla parte alta della scocca ci sono il microfono secondario e il jack audio.

Huawei G8
Huawei G8

Nel complesso come detto il design non è cambiato in modo significativo: in linea generale Huawei si è impegnata a migliorare l’estetica complessiva per offrire un phablet di fascia media con finiture di buon livello.
Cambiamenti più significativi sono stati apportati al comparto hardware: a cominciare dallo schermo che è costruito con laminazione completa con il vetro con cui è protetto, e che quest’anno raggiunge la definizione FullHD con 16 milioni di colori rappresentati. Anche il processore montato è più potente: Huawei ha scelto lo Snapdragon 616 di Qualcomm, un octa-core CortexA53 da 1,5GHz con GPU Adreno 405 che supporta la connettività LTE fino alla Categoria 4 (150 megabit in download), e tra l’altro incorpora già l’hardware necessario alla decodifica del nuovo formato H.265. Si tratta quindi di un prodotto di concezione moderna, che unito a 3GB di RAM e 32GB di storage integrato (espandibile) costituisce una buona infrastruttura tecnologica per il G8.

Huawei G8
Huawei G8

Non mancano a bordo ovviamente i vari sensori tradizionali: di quello di luminosità ambientale abbiamo già detto, posizionato accanto a quello di prossimità, e a questi si uniscono accelerometro e bussola. La connettività LTE supporta 5 bande, e come detto arriva fino a 150 megabit in download e 50 in upload, e il G8 supporta anche l’HSPA+ fino a 42 megabit. Il phablet dispone anche del modulo NFC e Bluetooth 4.0, WiFi solo a 2,4GHz con supporto ai protocolli 802.11 b/g/n, GPS con supporto ai segnali GLONASS. Il connettore micro-USB supporta lo standard 2.0.

Sul piano software la scelta cade inevitabilmente su Android Lollipop 5.1 unito alla EMUI 3.1, un connubio a questo punto decisamente collaudato. L’interfaccia gira senza esitazioni anche su questo SoC, e mette a disposizione strumenti che abbiamo già visto a bordo degli altri smartphone lanciati dall’azienda cinese quest’anno: non cambia l’interfaccia dell’app Gestione Telefono, non cambia la doppia tendina per notifiche e quick toggle, c’è sempre la modalità di risparmio energetico "Ultra". Anche l’app Fotocamera non cambia in modo significativo: mancano alcune funzioni creative come il Light Painting, ma c’è un’efficace HDR e un interessante filtro Yummy che è pensato per scattare le foto al cibo ma che in realtà regala contrasto e saturazione alle immagini.

Molto buona comunque l’autonomia: il processore non scalda e non consuma troppo, la batteria da 3.000mAh arriva comodamente a sera senza difficoltà anche se si usa un po’ più intensamente l’apparecchio. Bene va anche il comparto telefonico, con un audio nella capsula auricolare sempre nitido e un buon altoparlante di sistema che non raggiunge un volume massimo potentissimo ma rimane comunque su un buon livello. Anche passando al comparto multimediale non ci sono sorprese: lo Snapdragon 616 è potente abbastanza da permettere di giocare e guardare filmati con risoluzione HD e UHD.

Huawei G8
Huawei G8

Bene si comporta il lettore di impronte digitali, con prestazioni che si avvicinano a quello del Mate S e con lo stesso tipo di gesture integrato da Huawei nel software: oltre a sbloccare lo smartphone si può anche richiamare la tendina delle notifiche scorrendo col dito dall’alto verso il basso, oppure sfogliare la galleria muovendo il dito da destra a sinistra e viceversa.

Luci e ombre per la fotocamera: di giorno si comporta bene, con un buon bilanciamento dei colori e l’HDR che si dimostra efficace, la messa a fuoco è rapida e la lente montata di buona qualità. Si avverte qua e là qualche limite nella scelta di come vengono elaborate le immagini dopo lo scatto, con alcuni contesti come il cielo dove una compressione aggressiva produce un po’ di granulosità: questo limita un po’ la nitidezza complessiva delle fotografie prodotte dal G8, che anche in macro non mostrano uno sfocato particolarmente delicato. Alla sera le foto raggiungono la sufficienza, ma peccano un po’ di gamma dinamica: con un po’ di pratica si riesce comunque a raggiungere risultati accettabili. Nel complesso si tratta di un sensore che restituisce dei buoni scatti, decisamente sopra la sufficienza.
Per tirare le somme sulle qualità e le performance del G8 bisogna metterlo a confronto con altri prodotti della stessa fascia di mercato e valutare i passi avanti compiuti rispetto al G7. Senz’altro Huawei ha azzeccato una formula vincente con questa linea di phablet, che vantano un buon design e buoni materiali utilizzati per la costruzione: l’azienda cinese ha poi provveduto a scegliere con cura come mettere in piedi la scheda tecnica del prodotto, con un buon equilibrio tra performance e consumi senza eccessi.

A tutto questo corrisponde un prezzo su strada che viste le qualità in gioco può risultare invitante: il G8 in versione dual-SIM si può acquistare a meno di 300 euro, e considerato lo schermo FullHD e le performance dello Snapdragon 616 con 3GB di RAM non ci sono molte alternative in questa stessa fascia di mercato. Il limite principale è la fotocamera posteriore: non si tratta di un cattivo sensore, e non sfigura affatto nella categoria di appartenenza, ma l’appetito vien mangiando e vista la costruzione e i materiali impiegati per schermo e scocca ci si poteva anche aspettare qualcosa di più.

Huawei G8
Huawei G8

Il G8 però si piazza in un punto preciso dell’offerta Huawei: sopra il P8lite e appena sotto il P8, con uno schermo più ampio di entrambi per chi è alla ricerca di qualche centimetro in più e con prestazioni superiori al primo ma comunque inferiori al secondo. È un phablet di fascia media con  un prezzo interessante e prestazioni adeguate, ed è probabilmente destinato a bissare il successo del P8 e del P8lite che quest’anno hanno costituito una vera e propria svolta per l’azienda di Pechino.

Dati tecnici

Accessori
Tipo di sim card supportata 2 nano-SIM
Supporta On the GO per le periferiche USB
accessori per i wearable
Supporta e-sim
Supporta dual sim
Batteria
Velocità di ricarica in milliAmpere per ora (mAh) 3000
tipo di batteria Li-ion
Ricarica rapida
Ricarica wireless
Memoria
RAM 3 GB
Memoria interna 32 GB
Memoria esterna
Navigazione
GPS
Sistemi GPS supportati Glonass
Processore
Chipset Qualcomm MSM8939 (8 core)
Processore Snapdragon 616
Rete mobile
Reti supportate EDGE,UMTS,HSUPA,GPRS,LTE
Schermo
Diagonale 5,5"
Sistema operativo
Sistema Operativo Android 5.1 (Lollipop)
Connettività
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi Tipo 4
USB Micro USB v2.0
Bluetooth v4.0

Foto e video

Camera frontale
Risoluzione massima
* specifiche per sensore
Camera posteriore
Raw
Flash (cam. posteriore) Doppio LED
Risoluzione massima
Frame rate (fps) , cam. posteriore 30
Risoluzione massima foto
Risoluzione massima video
* specifiche per sensore

Multimedia

Audio
DTS
aptX - presenza della tecnologia qualcomm per il BT wireless low latency
Dolby Atmos
Hi-Res Audio
Audio Stereo
Low Latency Audio
DAC Audio dedicato

Sensori

Biometria
Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Sensore impronta sotto il display
Riconoscimento iride
Fisici
Bussola
Barometro
Giroscopio
Accelerometro
Prossimità/Luminosità

Notizie Huawei G8

Tutte

Immagini Huawei G8

Tutte