Tra poco più di una settimana iniziano le Olimpiadi di Rio e ovviamente il settore smartphone non può perdersi l’occasione di sfruttare questo evento sportivo di portata globale per fini di marketing. Lenovo, ad esempio, ha pensato di realizzare un’edizione speciale del suo nuovo Zuk Z2 per i giochi olimpici 2016.

Lenovo Zuk Z2 Rio Edition
Lenovo Zuk Z2 Rio Edition

Questo nuovo apparecchio, che si chiama appunto Zuk Z2 Rio Edition, non si discosta molto dalla versione base che Lenovo ha lanciato lo scorso maggio. Dunque parliamo di uno smartphone Dual SIM 4G con schermo di tipo LTPS IPS da 5 pollici e risoluzione FullHD (1080 x 1920 pixel), processore quaq-core Qualcomm Snapdragon 820 (MSM8996), fotocamera posteriore con sensore da 13 megapixel, lente ad apertura focale da 2,2f e focus a rilevamento di fase, fotocamera anteriore da 8 megapixel con lente ad apertura focale 2, connettore USB Type-C, Bluetooth versione 4.1, Wi-Fi standard 802.11 a/b/g/n/ac, GPS con A-GPS, GLONASS, tecnologia VoLTE e batteria rimovibile ai polimeri di litio da 3.500mAh con tecnologia per la ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 3.0. A questo si aggiunga poi anche lo “U-Touch 2.0”: un sensore per le impronte biometriche integrato nel tasto home presente sulla parte frontale del device, giusto sotto il bordo inferiore dello schermo. Non cambia nemmeno il sistema operativo: confermato Android in versione 6.1 personalizzato con l’interfaccia ZUI 2.0.

Lenovo Zuk Z2 Rio Edition
Lenovo Zuk Z2 Rio Edition

Ciò che cambia, rispetto alla versione standard è il quantitativo di memoria. Lenovo ha deciso un piccolo ridimensionamento della RAM e dello storage per quest’edizione speciale. La RAM infatti passa da 4 a 3 GB, mentre lo spazio per app e dati si dimezza: da 64 a 32 GB.
Due sole saranno le colorazioni disponibili per questo smartphone: bianco o nero. La vendita partirà in Cina dal prossimo martedì 2 agosto. Il prezzo pare sia stato fissato per 1599 yuan, ossia circa 215 euro al cambio attuale.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum