Proprio nei giorni appena trascorsi, lo Xiaomi Mi A2 Lite ha ricevuto un corposo aggiornamento che ha portato al device la nuova release di Android in versione 10. Tuttavia, poco dopo la società ha ritirato l’update dalla distribuzione, per via di un bug che ne impediva il corretto utilizzo allo smartphone.

Android 10 e Mi A2 Lite: storia travagliata

La prima versione dell’aggiornamento godeva di numerosi bug, ma su Mi A2 Lite, così come per il Mi A3, i problemi erano relativi soltanto a problemi minori. Molti altri utenti invece hanno lamentato un danneggiamento permanente al display LCD del device; altri hanno lamentato un guasto alla batteria che consentiva allo smartphone di effettuare una ricarica completa.

Xiaomi sta lavorando duramente per risolvere questo problema, stando alle ultime indiscrezioni emerse dall’azienda. Il flop di Android 10 sul device con Android One più venduto della casa cinese, ha portato scompiglio fra i fan che ne richiedono la risoluzione dei problemi al più presto.

Per chi non conoscesse Android One, è una particolare versione del sistema operativo di casa Google, senza personalizzazione alcuna da parte dei produttori di device – in questo caso Xiaomi – con un supporto garantito agli aggiornamenti per almeno 18 mesi. Con il primo modello della famiglia, il Mi A1, la casa cinese ha stupito gli utenti con un device con un software pure-Google ma con la costruzione impeccabile (e l’estetica) tipica del brand asiatico. Il successo si è avuto con la seconda edizione, uscita in due diversi modelli (Lite e standard), grazie ad un ottimo rapporto qualità-prezzo. La famiglia Mi A è infatti conosciuta per la concretezza e l’affidabilità dei prodotti, pertanto uno scivolone simile da parte dell’azienda, che ne ha curato lo sviluppo, è stato un danno per l’immagine agli occhi dei fan.

Fortunatamente il supporto da parte del team di Xiaomi è puntuale e preciso. In un comunicato dell’azienda infatti, il team del software ha annunciato alla Mi Community che il nuovo OTA per i possessori di Xiaomi Mi A2 Lite sarebbe arrivato entro la fine del mese corrente, al più tardi nei primi giorni di aprile. Ancora non si ha una data specifica, ma soltanto un generico periodo in cui i clienti potranno riscaricare l’update della discordia.

Per ovviare – in parte – al problema, il colosso cinese consiglia agli utenti del device fallato, di recarsi in centri assistenti Mi autorizzati per farli aggiustare o di riportarle ai rivenditori per usufruire della garanzia e assistenza post-vendita.

Le migliori offerte di oggi per Xiaomi Mi A2 Lite: tutti i prezzi

Fonte:Mi Community