Nonostante la diffusione della MIUI 12.5 sia piuttosto lenta, Xiaomi si prepara all'annuncio di una nuova iterazione dell'interfaccia utente proprietaria, la MIUI 13. È interessante notare che gli addetti ai lavori promettono che, considerata l'anteprima della nuova versione della UI, il brand cinese non tarderà a presentare la nuova iterazione. La data esatta è già nota: 25 giugno.

La MIUI 13 arriverà il 25 giugno 2021

È abbastanza logico che inizialmente la MIUI 13 verrà presentata sul mercato cinese e successivamente avrà luogo il suo rilascio globale. Quali innovazioni e cambiamenti l'interfaccia utente porterà con sé, non si sanno ancora. Ma l'azienda ha dichiarato che, quasi certamente, l'interfaccia proprietaria sarà più stabile, più veloce e più funzionale. Di norma, l'annuncio di una nuova UI viene effettuato contemporaneamente al rilascio di alcuni smartphone dell'azienda; ed è possibile che questa volta facciano lo stesso. Ci azzarderemmo a suggerire che la premiere della MIUI 13 coinciderà con la presentazione dello Xiaomi Mi Mix 4.

Ricordiamo che ora il brand cinese è impegnato a distribuire MIUI 12.5 e al momento è riuscito ad aggiornare le versioni cinesi degli smartphone, mentre il firmware globale non viene preparato dagli sviluppatori così velocemente come vorrebbero i fan del produttore. Ad esempio, proprio l'altro giorno la società ha annunciato una serie di beta tester per testare MIUI 12.5 su smartphone POCO. Il test stesso richiederà diversi mesi e prima del rollout ufficiale; è improbabile che i telefoni cellulari dell'ex sottomarca Xiaomi ricevino un firmware stabile.

Quando Vivo ha presentato i suoi smartphone della serie X60 con sistema operativo Origin in Cina; ha detto che la nuova skin consentirà agli utenti di utilizzare 3 GB di memoria virtuale per espandere la RAM secondo necessità. Successivamente, la nuova funzione è apparsa in alcuni altri smartphone Vivo e iQOO. Ora, a quanto pare, anche i terminali Xiaomi avranno una features simile.

Ovviamente, è ancora difficile valutare quanto sia utile la nuova funzionalità nell'uso reale. Si può presumere che negli smartphone di punta con 8-12 GB di RAM abbia poco senso. Ma per i possessori di dispositivi economici con 2-4 GB di RAM, un Gigabyte aggiuntivo non sarà sicuramente superfluo.

Fonte:AdimorahBlog