Xiaomi Mi Mix 3 sarà in grado di realizzare video in slow motion a ben 960fps. Una feature in grado di competere con tutti i flagship del momento che offrono la possibilità di girare video dello stesso tipo.

Xiaomi Mi Mix 3: il “super” slow motion è ufficiale

La notizia, corredata di video teaser, è stata pubblicata su Twitter da Donovan Sung, un portavoce di Xiaomi. Dunque, la possibilità di girare video in slow motion a 960fps con Mi Mix 3 è ufficiale.

Ad accompagnare l’informazione, che arriva un giorno prima della presentazione del device, c’è un video dimostrativo. L’esempio classico, quando l’obiettivo è mostrare la qualità di un super slow motion, è quello di un palloncino che scoppia. Anche il gigante cinese ha deciso di optare per lo stesso genere di video sample.

Il teaser mostra un interessante super slow motion, molto simile a quelli realizzati con i flagship Sony e Samsung.

Mi Mix 3 è pronto a fronteggiare la concorrenza

Il nuovo flagship del colosso cinese, ormai quasi interamente noto grazie ai leak ed ai teaser ufficiali, sembra un concentrato di tecnologia. Alcune feature dovrebbero permettergli di differenziarsi rispetto alla concorrenza.

Ad esempio, a bordo ci sarà un modem LTE in grado di supportare il 5G e si tratterà del primo smartphone con questa caratteristica. Inoltre, a supporto del processore (Snapdragon 845) ci saranno addirittura 10GB di memoria RAM. Un quantitativo molto probabilmente eccessivo per il momento, ma che provocherà comunque l’effetto “WOW” fra gli appassionati del brand e non solo.

La linea Xiaomi Mi Mix ha una caratteristica principale: la riduzione al minimo dei bordi a favore di un display ampio. Nemmeno l’arrivo della moda del notch ha modificato il tratto distintivo della gamma. Anche Mi Mix 3 manterrà la peculiarità, sfruttando per la prima volta un meccanismo a scorrimento (meccanico) per poter nascondere e mostrare le fotocamere del device.

Ormai il momento è arrivato, domani Xiaomi Mi Mix 3 sarà finalmente ufficiale. Dopodiché non resterà che aspettare la versione global.