Da qualche anno ormai Xiaomi ha deciso di diventare un industria hi-tech a tutto tondo, di andare cioè oltre la produzione dei soli smartphone. La sua linea di telefoni cellulari infatti è affiancata da alcuni gadget e dispositivi più o meno lontani dal mondo del mobile. Basti pensare alle cuffie wireless, ai televisori smart e ai diffusori di fragranze per l’ambiente. Ma la gamma di apparecchi hi-tech a marchio Xiaomi sta per estendersi oltre.

Xiaomi Mi Brain
Xiaomi Mi Brain

Tra non molto sul mercato potrebbe arrivare un nuovo aggeggio prodotto da questa società cinese destinato a diventare la mente di tutti i device connessi della casa. Si tratterebbe di un piccolo hub non molto dissimile nelle forme e nelle dimensioni da set-top-box che ormai siamo abituati a vedere sotto o accanto ai nostri televisori ultrasottili.
L'apparecchio – che dovrebbe prendere il nome di Xiaomi Mi Smart – probabilmente è oltre la fase di sviluppo. Qualcuno è riuscito a scattare una foto a quella che sembra un’unità di test. In rete infatti qualche giorno fa è già apparsa un’immagine che ritrae questo device e un’altra che rappresenta il suo logo. Si attendeva il lancio ufficiale del Mi Brain per ieri – in concomitanza con la presentazione dei nuovi smartphone Mi 5s e Mi 5s Plus – ma così non è stato, dunque bisognerà attendere ancora un po' per vederlo in commercio.
Il misterioso device che vedete nella foto, dunque, dovrebbe essere il cervello hi-tech della casa, cioè un vero e proprio hub per la domotica, adibito alla gestione di tutti i dispositivi smart presenti all'interno dell'abitazione, come frigorifero, lavatrice, aspirapolvere, sveglia, sistema d’allarme, serrande, purificatore d'aria, riscaldamento, serratura della porta d'ingresso, illuminazione, eccetera.

Xiaomi Mi Brain (logo)
Xiaomi Mi Brain (logo)

Qualcuno già si chiede: che senso avrebbe questo dispositivo, se già ora Xiaomi permette all'utente di gestire tutti i suoi dispositivi attraverso il Mi Account e un’app specifica? A questa domanda per il momento non è possibile rispondere, in quanto non si hanno informazioni sufficienti per capire con precisione quali sono le funzioni di questo nuovo hub e come si interfaccia con le altre applicazioni e i device che gestisce. Potrebbe ad esempio ricevere comandi attraverso la voce, così come già avviene per l'Amazon Echo – ma non ne siamo certi. Per il momento intorno alla nuovo apparecchio c'è un certo alone di mistero. Ma vi faremo sapere qualcosa in più, non appena si dirada la fitta nebbia che lo circonda.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum