Lo Xiaomi Mi 9 è stato lanciato oggi ufficialmente sul mercato dal produttore cinese con un prezzo davvero competitivo, abbinato ad una combinazione di software e hardware molto interessanti. Tra i dettagli che potrebbero però inficiarne il successo c’è il fatto che verrà venduto con in dotazione un solo caricabatterie da 18W con connettore USB Type-C. Mentre per ottenere l’adattatore da 27W e il pad wireless bisognerà acquistare dei pacchetti a parte.

Adattatore da 27W: come ottenerlo

Xiaomi Mi 9 supporta infatti anche la nuova ricarica rapida fino a 27W. Una tecnologia molto interessante perché potenzialmente più veloce della Quick Charge 3.0 e della Dash Charge OnePlus, anche se un po’ più lenta della nuova Warp Charge 30. In più l’adattatore da parete da 27W supporta i seguenti ingressi di alimentazione: 5V 3A, 9v 2A, 12V 2.25A e 20V 1.35A e integra diverse protezioni di sicurezza per evitare potenziali danni per il telefono.

Purtroppo però nella confezione dello Xiaomi Mi 9 non sarà presente l’adattatore da 27W e non sarà neanche possibile acquistarlo separatamente. Per ottenerlo sarà necessario acquistare il pacchetto contenente il caricabatterie wireless da 20 W, che include il pad di ricarica wireless per il Mi 9 da 20W e il famigerato adattatore da parete da 27W. Nel pacchetto sarebbe presente anche un cavo da 1 metro con connettore USB Type-C da una parte e USB Type-A dall’altra che, secondo quando dichiarato dall’azienda, supporterebbe la carica rapida da 3A. Il tutto ad un costo di circa 22 euro (149 CHN).

Pad ricarica wireless

Anche il pad per la ricarica wireless da 20W non sarà incluso nella confezione del Mi 9, ma potrà essere acquistato separatamente per  circa 15 euro (99 CHN). La potenza nominale di input è di 20 V e 1.35 A e una potenza nominale di output è di 15 V e 1.33 A. Il pad wireless funziona con Mi MIX 2s, Mi MIX 3 e qualsiasi dispositivo compatibile con Qi.

I pacchetti sopracitati sono già disponibili per la prenotazione sul sito ufficiale.

Fonte: Gizmochina