La modalità Continuum di Windows 10 non è più cosa esclusiva della fascia alta. Microsoft ha aggiornato in sordina i requisiti minimi per poter connettere al PC uno smartphone Windows 10 e usare le app in modalità desktop aggiungendo il processore Qualcomm Snapdragon 617 al supporto.

Microsoft Lumia 950
Microsoft Lumia 950

Tale modifica è passata quasi in sordina ma è già effettiva. Il produttore giapponese NuAns ha commercializzato Neo, un dispositivo con Snapdragon 617 che permette di usare Continuum insieme al Display Dock fondamentale. Gli altri requisiti, invece, restano invariati: almeno 2GB di RAM e uno schermo in alta definizione, 16GB di memoria interna e Bluetooth 4.0.

Al momento, tra gli smartphone Windows 10 disponibili in Italia ci sono solo Lumia 950 e Lumia 950 XL. Presto il catalogo sarà allargato con Acer Jade Primo.