L’operatore russo Vimpelcom ha avuto il via libera dell’Antitrust per l’operazione di acquisizione del controllo di Wind.

Secondo quanto si legge nel Bollettino settimanale, l’Authority ha deciso di non avviare l’istruttoria sull’operazione dal momento che essa non determina la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante nei mercati interessati, tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza.