Wind TRE è il primo operatore mobile italiano per numero di SIM. A decretarlo è il nuovo osservatorio pubblicato da AGCOM, aggiornato al giugno 2017. La tendenza era emersa già nel primo trimestre 2017 (cioè da quando è diventata operativa la joint venture tra Wind e H3G), e ora è stata confermata. Subito dietro Wind TRE c’è TIM, che però ha fatto registrare una flessione ed è tallonata da Vodafone.

Wind TRE
Wind TRE

Su 98,9 milioni di linee telefoniche mobili, Wind TRE detiene il 32,1% del mercato, seguita da TIM con il 30,3% e da Vodafone con il 30,2%. Se si considerano le SIM Human (quelle voce o voce + dati usate direttamente dai clienti),  i dati di Wind TRE sono ancora più positivi, con la quota che sale al 35,8%, seguita dal 28,6% di TIM e dal 27% di Vodafone. I dati dell'osservatorio AGCOM relativi all'ultimo trimestre in cui Wind e TRE erano ancora due operatori distinti (ottobre-dicembre 2016), sommando i valori dei rispettivi market share le due aziende raggiungevano una quota complessiva del 33,1%.

I numeri dimostrano quindi che Wind TRE ha consolidato la sua posizione come soggetto unitario, anche grazie ad alcune operazioni mirate, come la fine del roaming su rete TIM a partire dal 31 agosto 2017. Ad ogni modo sarà importante monitorare l'andamento nei prossimi mesi, soprattutto i dati dell'ultimo trimestre 2017, che vedrà sicuramente molte promozioni nel periodo natalizio.

Per quanto riguarda invece gli operatori virtuali, Poste Mobile è leader con il 49,4% di market share, seguita da Fastweb (17,6%), Lycamobile (12,1%), CoopVoce (11,1%) e ErgMobile (2,2%); gli altri si dividono il restante 7,7% del mercato.