Wind ha chiuso il primo semestre con ricavi per 2,75 miliardi di euro (+1,6%) e un utile di 26 milioni di euro (+59%). Lo rende noto la societa’, precisando che a crescere sono stati anche i clienti: i clienti del mobile sono stati 20,6 milioni (+6,7%), quelli del fisso 3,3 milioni (+7,7%) e quelli della broad band 2,08 milioni (+18%).
 
Per l'AD di Wind, Ossama Bessada ''il contesto economico e' diventato piu' difficile e le sfide sono notevoli, ma Wind continua ad ottenere risultati superiori al mercato in termini di generazione di valore e di crescita dei clienti grazie ad un valido team di management e alla dedizione dei dipendenti''.
 

AD di Wind, Ossama Bessada
Ossama Bessada, AD di Wind
I ricavi sono stati trainati in particolare dalla crescita dei ricavi da servizi, in aumento del2,1%. L'Ebitda nel primo semestre registra una lieve flessione, pari all'1,6%, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente a causa di alcune partite straordinarie non ricorrenti registrate nel 2010, all'aumento del canone di affitto unbundling pagato all'incumbent e al lieve incremento della morosità nel fisso. Su base organica, escludendo gli effetti delle partite straordinarie registrate nei due periodi, l'Ebitda mostra una crescita dello 0,8%. Il margine Ebitda si attesta al 37,2%. Nel primo semestre inoltre Wind ha visto la propria base clienti incrementarsi del 6,7% e raggiungere quota 20,6 milioni con 280 mila attivazioni nette registrate nel solo secondo trimestre dell'anno.