Paolo Dal Pino, amministratore delegato di Wind, in un’intervista al quotidiano finanziario Il Sole 24 ore ha auspicato l’intervento dell’Authority per la correzione degli effetti dati dal decreto Bersani per le liberalizzazioni che ha abolito i costi di ricarica.
Senza tali interventi, il rischio infatti è quello di un’evoluzione innaturale del mercato.
Secondo Dal Pino sono stati colpiti gli operatori più piccoli e Wind cercherà di recuperare in parte con un aumento delle tariffe per garantire la competitività nel lungo periodo sul mercato delle telecomunicazioni.