P

rogrammazione su Android, iPhone, Windows Phone 7 e QT. Algoritmi per la realtà aumentata, mobile gaming e servizi REST. Crossplatform con HTML5, Adobe AIR, Appcelerator Titanium, Phonegap e jQuery Mobile. Paradigmi e best practice in campo di mobile User eXperience. Sono solo alcuni tra i temi della nuova edizione della WhyMCA Mobile Developer Conference, l’evento dedicato a tutti gli sviluppatori per mobile device, dagli smartphone ai tablet, senza vincoli di piattaforma.
Fissata per il 20 e il 21 Maggio al Centro Congressi Milanofiori di Assago (Milano), l'evento è completamente gratuito e aperto a tutti. Oltre ai due giorni di interventi, sabato 21 si svolgerà il primo mobile hackathon italiano, dove singoli programmatori o team si cimenteranno per l'intera giornata nella realizzazione di applicazioni per smartphone e tablet, che verranno valutate e premiate la sera stessa da un'apposita giuria.
In puro stile community, è stata lanciata la Call for Paper, allo scopo di raccogliere i contenuti della conference direttamente da chi fa parte di questo mondo e comporre un'agenda capace di includere le migliori tecnologie, tendenze e argomenti cool del momento. 
Le iscrizioni apriranno il 19 Aprile.  WhyMCA Mobile Developer Conference
Il progetto WhyMCA nasce da un gruppo di appassionati del mondo mobile e si propone di organizzare eventi e momenti di incontro formativi per gli sviluppatori italiani che operano in questo campo.
Spinti dal successo della prima edizione della WhyMCA Mobile Developer Conference nel 2010, che ha visto più di 350 partecipanti, a novembre è nato il WhyMCA HappyHour: ritrovo in un ambiente informale, una tavola rotonda su un argomento caldo trattato da esperti del settore, un drink da bere assieme e tanto networking. Milano, Roma e Bologna sono state le prime tre tappe, dove si sono affrontati i temi dello sviluppo crossplatform, del mobile gaming e della mobile monetization. Un'occasione “leggera e girovaga” di incontro per la community mobile che non mancherà di essere riproposta nuovamente a partire dal prossimo autunno.