WhatsApp non è soltanto il servizio di messaggistica istantanea più utilizzato al mondo, ma anche uno dei mezzi preferiti per diffondere fake news. La facilità con cui si possono inoltrare messaggi rende rapidissima la diffusione di notizie che talvolta, molto spesso, non derivano da fonti attendibili. L’ultima versione beta dell’app per Android include nuove funzionalità che favoriscono il controllo dei messaggi inoltrati.

WhatsApp: arriva il controllo degli inoltri

Non solo la limitazione del numero di utenti ai quali può essere inoltrato contemporaneamente un messaggio, fra le novità più attese ci sono altri strumenti per il controllo della diffusione di notizie false e sarebbero già pronti a sbarcare, almeno su smartphone Android.

Il primo consentirebbe di verificare in qualsiasi momento quante volte un nostro messaggio è stato inoltrato: tradotto nel linguaggio social, è possibile controllare il numero delle “condivisioni”. Inoltre, secondo lo staff di WABetainfo, dopo che un messaggio è stato inoltrato più di quattro volte, chi lo riceve visualizzerà l’etichetta “inoltrato di frequente” al posto del semplice “inoltrato” mostrato ad oggi.

Come anticipato, al momento le due nuove funzionalità sono disponibili soltanto in beta. Nello specifico si tratta della versione 2.19.80, resa disponibile al download soltanto agli iscritti al programma Google Play Beta Program per il test – appunto – dell’applicazione di WhatsApp.

Siamo abbastanza persuasi che la novità arriverà presto in edizione stabile tanto su Android quanto su iOS perché la necessità di limitare la diffusione di notizie false – che utilizzano WhatsApp come corsia preferenziale per arrivare al maggior numero di utenti possibile – è di fondamentale importanza.

Fonte: WABetaInfo