WhatsApp non è il miglior servizio di messaggistica istantanea, ma continua ad essere il più utilizzato. Le nuove feature arrivano, ma con discreto ritardo rispetto a piattaforme come Telegram, tanto per fare un paragone. Con l’arrivo della modalità “Picture in Picture” (PiP) anche sulla versione Web del servizio, sembra finalmente completo il rollout della feature, iniziato ormai più di un anno fa a partire da device equipaggiati con sistema operativo iOS.

WhatsApp Web supporta la PiP mode

Non c’è niente di più scomodo, quando ci viene inoltrato il link di un video tramite un servizio di messaggistica istantanea, di dover scegliere se guardare il contenuto oppure continuare ad interagire con la finestra di conversazione.

Per questo motivo, con il tempo gli sviluppatori delle diverse piattaforme hanno integrato la modalità “Picture in Picture” che – di fatto – permette di continuare a guardare i video anche mentre si scorre la conversazione o si scrive un messaggio.

L’arrivo della novità anche per WhatsApp Web è più apprezzata che mai, proprio perché riguarda l’utilizzo del servizio su display più ampi come i PC, dunque la fruizione dei contenuti multimediali è più interessante.

Al momento, la PiP mode per WhatsAppe Web supporta la riproduzione di clip provenienti da YouTube, Facebook ed Instagram. La feature è già disponibile in versione stabile, a partire dall’aggiornamento v0.3.2041. Per provarla immediatamente, vi consigliamo di svuotare la cache del browser, riavviarlo e ricollegare il servizio dallo smartphone al PC. Dopo questi step, dovreste poter continuare a guardare video e chattare, senza alcun problema: la clip diventerà una finestra a sé, che potrà essere spostata all’interno della pagina senza vincoli di posizionamento.

Fonte: Android Police