WhatsApp sta testando una nuova funzionalità che, siamo sicuri renderà felici molti utenti. Si chiama “Expiring Media” e servirà per l’autodistruzione di immagini, video, GIF. Ovviamente, la feature si trova nella versione beta dell’app.

WhatsApp: una feature molto gradita in arrivo

Il popolare messenger di proprietà di Facebook pare che stia testando la nuova opzione relativa ai messaggi in scadenza negli ultimi mesi. Le prove relative a tale feature sono apparse per la prima volta all’inizio di quest’anno (precisamente a marzo) e abbiamo appreso che con questa funzionalità, si sarebbe consento agli utenti l’invio di messaggi sulla piattaforma aventi una scadenza predefinita. In poche parole? Messaggi a tempo con autodistruzione al seguito.

A luglio quindi WhatsApp ha iniziato a testare la feature nella versione 2.20.197.4 beta e ha introdotto diversi miglioramenti all’interfaccia utente, come il timer universale di sette giorni. Anche se la funzione deve arrivare sul canale stabile, l’app per la messaggistica ha iniziato a testar una simile ma riferita ai contenuti multimediali su Android.

Secondo un recente rapporto di WABetaInfo, WhatsApp ha appena rilasciato la nuova release 2.20.201.1 beta su Android; con questa ci sono tante prove della nuova feature. Proprio al pari dei messaggi, gli utenti potranno inviare foto, video e media in scadenza, che scompariranno automaticamente una volta che il destinatario lascerà la chat. Dagli screenshot allegati, si nota come il messenger permetterà l’invio di file temporanei semplicemente toccando il pulsante del timer nella schermata di condivisione multimediale.

A differenza dei messaggi però, i contenuti multimediali condivisi con la nuova funzione non avranno un timer; semplicemente, verranno eliminati dopo che il destinatario avrà abbandonato la chat. Il supporto in scadenza non verrà nemmeno sostituito con un messaggio del tipo “Questo contenuto è scaduto”; semplicemente non ci sarà più, senza traccia alcuna.

Vale la pena notare che l’interfaccia utente per i media in scadenza non sarà la stessa di quella dei normali file multimediali, il che renderà più agile per gli utenti, capire che il file si eliminerà dopo esser stato visualizzato.

Al momento, non sappiamo quanto WhatsApp rilascerà questa novità; vi aggiorneremo nono appena ne sapremo di più.

Fonte:WABetaInfo