Il progetto di educazione ambientale "Viva Verde", promosso dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Catania, rappresenta per Vodafone Italia un’altra tappa nel percorso iniziato nel 1996 a tutela dell’ambiente per favorirne la valorizzazione ed il rispetto, promuovendo tra i cittadini la consapevolezza e la responsabilita’ sui temi ambientali e dell’uso intelligente delle risorse, a partire proprio dalle piccole azioni quotidiane.

Vodafone ha realizzato per prima in Italia nel 2000, la raccolta dei vecchi cellulari, delle batterie usate e degli accessori da avviare allo smaltimento. In tre anni sono state raccolte circa 21,5 tonnellate di materiali destinati ad un corretto smaltimento nel rispetto e tutela dell’ambiente.

Gia’ negli anni scorsi, nel 2004 e nel 2005, Vodafone ha coinvolto nelle sue iniziative i piu’ giovani: una campagna di sensibilizzazione sui temi dello sviluppo sostenibile fu infatti realizzata con la collaborazione di un gruppo di bambini che disegnarono, aiutati dalle loro insegnanti, i motivi grafici della campagna informativa invitando tutti a "vedere il mondo con gli occhi di domani".

Dura inoltre da sette anni la collaborazione con Legambiente attiva su due fronti: Goletta verde e Puliamo il Mondo che Vodafone affianca con la propria tecnologia ed i propri servizi, primi tra tutti le informazioni via sms.
Goletta Verde vede Vodafone al fianco della campagna di monitoraggio dei circa 8.000 km della costa e dei mari italiani comunicandone l’andamento tramite la propria tecnologia ed i propri servizi.
Puliamo il mondo È invece l’edizione italiana di Clean Up The World, l’iniziativa mondiale di volontariato ambientale che fino ad oggi ha portato sulle piazze di oltre 120 paesi piu’ di 40 milioni di persone. L’obiettivo È quello di liberare dall’incuria e dai rifiuti parchi, strade, piazze, fiumi e le spiagge delle citta’ di tutto il mondo. Nell’ultima edizione Vodafone ha fornito una serie di servizi via sms ed mms e i dipendenti sono stati partecipanti attivi nelle piazze di Roma, Milano, Napoli e Bologna.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum