Vivo ha presentato il suo concept phone APEX 2019 – qualche mese fa – con un design 3D unibody completamente senza bordi, notch o gotch di alcun tipo. Non vi sembrano essere pulsanti, tasti di alcun tipo nel design di questo iconico quanto futuristico smartphone. Quest’anno avrebbe dovuto mostrar al mondo, durante il MWC di Barcellona, il nuovo APEX 2020, ma a causa dell’annullamento della fiera da parte di GSMA in seguito al pericolo del contagio da Coronavirus, l’azienda cinese ha annunciato che avrebbe presentato il nuovo smartphone top di gamma, in un evento dedicato il prossimo 28 Febbraio a Pechino.

Vivo APEX 2020: caratteristiche tecniche

Del nuovo APEX conosciamo alcune delle caratteristiche tecniche e delle specifiche di punta. Partendo da una fotocamera da 48 Megapixel con un sistema di stabilizzazione pari a quello di un gimbal fisico, insito nel modulo fotografico stesso. Questa sarebbe una svolta nel mondo delle innovazioni sul versante delle camere di nuova generazione a bordo dei device mobili. Sarà presente anche uno zoom ottico 5X-7.5X, che dovrebbe garantire tele-scatti nitidi anche a lunga distanza.

L’innovazione che si è avuta con il modello concept-phone dello scorso anno dovrebbe proseguire anche per il 2020, portando sul mercato uno smartphone innovativo e con specifiche al top. Presumibilmente avrà il SoC di punta in commercio, il Qualcomm Snapdragon 865, sarà dotato di connettività 5G e godrà di un pannello molto particolare.

Vivo ha inoltre rilasciato un primo teaser che mostra il design dello schermo curvo e privo di bordi e pulsanti, con accanto il numero 120. Non ci è dato sapere ancora se tale dicitura indica gli Hz del display o qualcosa di totalmente innovativo. In un’altra immagine invece, si vede la parte posteriore del device con una fotocamera zoom senza rilievi alcuni.

La fotocamera frontale si ipotizza essere sotto al display e quindi non celata da alcun modulo pop-up. I rumor parlano anche di una ricarica ultra-veloce e altre innovazioni tecnologiche sotto la cofano, che non vedremo prima del prossimo 28 Febbraio, durante l’evento dedicato.