Un uomo svedese è stato arrestato,
per avere ucciso la propria giovane moglie, grazie al cellulare della vittima.
L’assassino, infatti, dopo aver ucciso la consorte per motivi di denaro, ne
aveva nascosto il corpo in un bosco, per bruciarlo. Il suolo ghiacciato, però,
ne aveva impedito il piano.

La polizia brancolava nel buio,
pur sospettando dell’uomo, già condannato per maltrattamenti ai danni della
sua prima moglie. L’idea è stata quella di seguire gli spostamenti del cellulare
della vittima, dai quali risultava che l’ultimo luogo dove era stato utilizzato
era un paese di nome Vastmanland. Le ricerche si sono concentrate subito in
quella zona ed il corpo della malcapitata è stato ritrovato dopo poche ore.
Il marito è stato prontamente arrestato.