Secondo uno studio condotto da Mediathink per l’operatore statunitense Cingular Wireless, l’utilizzo degli SMS migliora la comunicazione tra genitori e figli. I messaggi, infatti, consentono di ottenere risposte anche quando i ragazzi non possono (o non vogliono) intraprendere una conversazione normale.
L’utilizzo da parte dei genitori di uno dei mezzi di comunicazione preferiti dagli adolescenti, consente infatti di ‘entrare nel loro mondo’, rafforzando quindi il rapporto con i figli e consentendo di controllare spostamenti ed amicizie in modo più discreto.
Secondo una psicologa, che ha collaborato con l’operatore alla creazione di una sorta di dizionario sul linguaggio usato negli SMS, il genitore che manda un messaggio, per sapere dove si trovi il figlio, oppure con chi sia, risulta più discreto ai suoi occhi, di quello che chiama.
Il 45 per cento dei genitori che hanno partecipato al sondaggio ha imparato ad utilizzare gli SMS dai propri figli.