Con la conferma di Gian Luigi Tosato come presidente,
è stato rinnovato venerdì scorso il Consiglio di amministrazione
di Ericsson Italia, in cui figurano anche Innocenzo Cipolletta, direttore generale
di Confindustria, Umberto Colombo, Ernesto Fietta, Paolo Baratta, Sten Arne
Fornell, Kurt Roland Hellstrom, Lars Ramqvist, Marco Schneider e Karl Ragnar
Back.

Lo scorso anno l’utile netto è stato di
74.6 miliardi di lire, il fatturato consolidato è aumentato invece del
7%, raggiungendo quota 3.369 mld di lire. Il dividendo, che sarà pagato
a partire dal prossimo 25 maggio, passa a 440 lire contro le 420 lire del precedente
esercizio. Nel corso dell’assemblea è stata deliberata infine la decisione
di creare una riserva finalizzata all’acquisto di azioni proprie pari a 40 miliardi
di lire.