Nokia e l’azienda americana 2Scoot si sono unite
per dar via alla sperimentazione di una nuova tecnologia che consentirà
di utilizzare il telefonino come strumento per effettuare piccoli pagamenti.
Tramite un particolare frontalino per i telefoni Nokia serie 5100, dotato di
un chip RFID (Radio Frequency Identification), basterà avvicinare il
cellulare ad uno scanner per farsi addebitare direttamente sulla propria carta
di credito quanto appena acquistato.

La tecnologia RFID è un sistema di trasmissione
bidirezionale a corto raggio che opera alla frequenza di 134.2 kHz or 13.56
MHz ed è già ampiamente utilizzato nei servizi di controllo degli
accessi, nel controllo delle spedizioni e nei sistemi antifurto. Con la stessa
facilità con cui cambia colore al proprio cellulare, sostituendo il frontalino,
negli Stati Uniti si potranno trasformare i Nokia della serie 5100 (simili al
5110
venduto nel nostro paese) in comodi sostituti del denaro contante.

‘Siamo estremamente eccitati per essere all’avanguardia
nel settore dell’ m-commerce con i nostri prodotti’, ha dichiarato Paul
Chellgren, vice presidente del business development di Nokia. ‘La collaborazione
con 2Scoot rappresenta un’importante iniziativa che sottolinea la volontà
di Nokia di avere un impatto positivo sulla società che vada oltre
i prodotti e i servizi avanzati realizzati dall’azienda’.
Le SmartCovers di Nokia compatibili con il
sistema RFID entreranno in commercio negli Stati Uniti nel corso di questo
semestre, dopo che sarà dichiarata conclusa la sperimentazione.
Gli utenti potranno pagare con il telefonino in tutti i negozi che aderiranno
all’iniziativa.

Visualizza la scheda di questo cellulare
Evidenziato in rosso uno dei chip utilizzati per la
sperimentazione