Inmarsat ha annunciato la disponibilità del nuovo sistema MPDS per il modem ISDN per comunicazioni dati satellitari Swift 64. Grazie a questa nuova funzionalità, che si aggiunge a quella ISDN già presente dal lancio sul mercato, nello scorso dicembre 2002, le comunicazioni dati via satellite sugli aeromobili saranno sempre più performanti.

Lo Swift 64 È un apparato che sostituisce i precedenti standard di Inmarsat, questi sistemi consentono infatti comunicazioni con qualità molto bassa ed una velocità di trasmissione dati limitata a 2400 bps. Con lo Swift 64, i vece, si potrà giungere ad una velocità massima di 128 Kbps, utilizzando due linee ISDN. I nuovi apparati Swift 64 sono omologati per installazioni su aeromobili di linea nonchè su aerei dell’Aviazione Generale, grazie alle loro ridottissime dimensioni. La disponibilità di una nuovissima antenna ultra-flat ed ultra compatta, prodotta dalla società leader del settore, Omnipless, amplia notevolmente il target di mercato dello Swift 64, poichè l’aerodinamicità non viene compromessa, anche su aerei di dimensioni ridotte.

Il nuovo standard è anche un prezioso strumento di controllo dell’aeromobile, poichè, grazie alla funzione MPDS, gli strumenti di bordo possono generare un flusso continuo di informazioni, gestito con la tariffazione a pacchetto che permette un monitoraggio continuo e costante del volo direttamente dalla sede centrale. Con questi apparati è possibile lavorare in MPDS a tariffazione a pacchetto, con collegamento 24/7, senza addebito se non quando si scaricano dati o in ISDN, linea a 64K, pulita ideale per qualsiasi applicazione, voce a 3.1Khz, per scambio di files di grosse dimensioni, video streaming, audio streaming, videoconferenza. Il primo Swift 64 in Italia è stato installato sulla flotta dell’Aeronautica Militare, un aereo di rappresentanza, che potrà permettere, mentre in volo, comunicazioni in fonia e dati ad altissima qualità. Lo Swift 64 è distribuito in Italia dalla società specializzata e partner di Inmarsat, Speeka.