Incontrare i gusti del pubblico non è mai facile. Cercare di intuire quali sono i dettagli hardware e software che un utente vorrebbe trovare dentro uno smartphone è certamente impresa ardua ma qualcuno ci sta provando. L’azienda cinese UMi – produttrice degli smartphone Roma, eMax, Iron Pro, Hammer S e Fair – ha deciso, ad esempio, di provare una nuova strategia di marketing: lanciare un nuovo device le cui caratteristiche saranno scelte direttamente dai potenziali acquirenti. Il progetto va sotto il nome di “Apollo” e si prospetta parecchio interessante. Nonostante l’azienda lo definisca "il primo smartphone user-defined”, cioè il primo apparecchio ideato partendo dai desideri e dalle scelte dall’utenza, va detto che nel 2014 anche OnePlus per la fabbricazione del suo primo modello (il One) si affidò al parere della comunità online.

UMi Apollo (forum)
UMi Apollo (forum)

L’utente che vuole prendere parte al progetto di ideazione del venturo UMi Apollo non deve far altro che iscriversi al forum ufficiale dell’azienda e comunicare le caratteristiche che preferirebbe vedere integrate sul dispositivo. Il tempo per sottomettere la propria opinione è limitato: soli 20 giorni. L’11 gennaio si chiuderà questa fase di ascolto e l’azienda inizierà con la fase di sviluppo vera e propria del prodotto. Non è chiaro comunque se queste scelte saranno vincolanti sino in fondo o se costituiranno invece solo un canovaccio di stampo consultivo che UMI userà come riferimento per la creazione dell’Apollo. Inoltre, parallelamente ai consigli, l’azienda sta accettando dai suoi utenti selettori/suggeritori anche donazioni del valore di 1 dollaro cadauno: un piccolo obolo che non è un vero e proprio finanziamento, ma rappresenta piuttosto uno sconto, ossia dà diritto ad ottenere una riduzione sul prezzo di vendita dell’apparecchio. Un ribasso insomma la cui entità però non è ancora nota, né in valore assoluto, né in valore percentuale.