Guardare un film o una serie tv sul proprio tablet, standosene sdraiati sul divano o sul letto non è comodissimo, diciamocelo. Soprattutto perché si è costretti ad usare un braccio (o entrambi nel peggiore dei casi) per tenere in piedi il dispositivo. Anche se il tablet è dotato di un supporto o un piede – come ad esempio nel caso dei modelli della linea Yoga di Lenovo – l’operazione risulta complicata, perché solitamente questo sostegno è troppo piccolo o comunque non regge i piccoli spostamenti del nostro corpo e/o di eventuali coperte. A ciò si deve anche aggiungere il rischio di far cadere il dispositivo stesso e provocare così un eventuale danneggiamento.

TSTAND
TSTAND

A questo problema di certo ha pensato Sean Kieley quando ha ideato TSTAND, un innovativo supporto che è in grado di sostenere un tablet anche quando il corpo del suo utente si trova in posizioni difficili. Come potete vedere dalle immagini che vi riportiamo in questo articolo, la forma ad H della base del supporto, insieme a 4 alette ripiegate verso il basso, dà una certa stabilità a tutta la struttura, perché le permette di restare il più possibile attaccata al corpo dell’utente mentre giace in posizione supina.
Dunque sembrerebbe che lo TSTAND sia stato disegnato proprio per essere adoperato mentre ci troviamo distesi. Lo possiamo usare infatti poggiandolo sul nostro petto, sulla pancia o – perché no – anche su di un fianco o sulle gambe, se preferiamo. Ma ovviamente il letto o il divano non è l’unico posto in cui si può sfruttare questa soluzione di sostegno. Il TSTAND si regge benissimo anche su un tavolo o una scrivania; appunto per questa ragione la sua base è anche ribaltabile – come potete vedere in questa GIF animata.

TSTAND
TSTAND

I materiali usati per questo nuovo tipo di supporto sono la plastica ABS, il silicone e l’acciaio, il che significa due cose: resistenza e durabilità. Il peso complessivo della struttura tuttavia non è minimo: 567 grammi. Le forme originali gli permettono di adattarsi a molti tipi di situazioni e di device – anche i più pesanti. Un altro elemento parecchio interessante è la sua staffa verticale telescopica e regolabile, cui è possibile attaccare il dispositivo portatile (tablet o phablet), con display di grandezza compresa tra i 7 e i 13 pollici, sia in posizione landscape che portrait, cioè sia in orizzontale, che in verticale.

TSTAND
TSTAND

Per ora, comunque, TSTAND non è ancora in vendita, né in fase di produzione. Surface ID – l’azienda di design che lo ideato – ha aperto da poco una campagna fondi sulla piattaforma Kickstarter. Al momento in cui scriviamo il progetto ha raccolto poco più di 50.000 dollari – considerate che l’obiettivo prefissato era di appena di 10.000 dollari. Possiamo dunque dire che il prodotto ha già trovato fiducia sufficiente nel suo mercato di riferimento. Ma c’è ancora tempo per raccogliere altri fondi. La campagna di crowdfunding, infatti, scadrà tra 18 giorni, il 23 novembre. Chi vuole può già prenotare la sua unità pagando 49 dollari (spese di consegna internazionali incluse). Le prime prenotazioni per gli “early adopters” costavano anche meno (37 dollari) ma sono terminate in pochissimo tempo. Le spedizioni partiranno presto, il prossimo 15 dicembre – o almeno così promette l’azienda.

TSTAND
TSTAND