Durante un intervista al New York Times, il presidente eletto Donald Trump ha fatto riferimento a una conversazione avuta dopo le elezioni con Tim Cook, CEO di Apple. Secondo Trump, dopo l’elezione Cook si è congratulato con lui. Trump ha anche riferito parte della conversazione avuta con Cook, che verteva sulla possibilità di spostare la produzione degli iPhone negli Stati Uniti. Il presidente eletto ha continuato dicendo che avrebbe offerto incentivi ad Apple proprio per progettare e realizzare un nuovo impianto di produzione negli Stati Uniti.

tc

Queste le esatte parole di Trump riportate dal New York Times: "Ho ricevuto una telefonata da Tim Cook di Apple e ho detto, 'Tim, sai che una delle cose che vorrei realizzare è un grande impianto Apple negli Stati Uniti, o molti impianti invece di andare in Cina o in Vietnam. Lui ha detto di aver capito e io ho aggiunto che avremmo creato degli incentivi apposta, e credo che lo faremo. Faremo anche un grande taglio delle tasse per le aziende, che vi farà contenti". Chiaramente è ancora troppo presto per sapere cosa accadrà realmente quando Trump si insedierà alla Casa Bianca, ma le premesse, almeno per Apple, sembrano decisamente allettanti.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum