Tim e Wind hanno annunciato quasi contemporaneamente
di aver prorogato la scadenza delle proprie promozioni sul GPRS, che in attesa
che venga decisa la politica commerciale da adottare e siano risolti gli immancabili
inconvenienti tipici di una tecnologia agli esordi, da alcune settimane stanno
consentendo a decine di migliaia di utenti di sperimentare gratuitamente questo
tipo di collegamenti.

La promozione di Tim, destinata alla clientela
consumer, prevede un costo di attivazione di 25.000 lire sia per le ricaricabili
che gli abbonamenti e la possibilità di connettersi liberamente, senza
alcuna limitazione per quanto riguarda i dati inviati-ricevuti dalla rete, fino
al prossimo 2 settembre (inizialmente la scadenza della promozione era stata
fissata per il 29 luglio).

Il GPRS di Wind, anche in questo
caso accessibile sia ai titolari di una prepagata che di un abbonamento, ha
un costo di attivazione di 10.000 lire ed un limite massimo mensile di 300 MB
di dati inviati-ricevuti. La scadenza della promozione che consente di utilizzare
gratuitamente il GPRS è stata prorogata dal gestore dal 30 giugno al
5 agosto.